Trapani, l’ex sede dell’Archivio di Stato sarà ristrutturata e adibita ad archivio

A chiedere gli interventi è il Libero Consorzio Comunale di Trapani

L’immobile del vecchio Archivio di Stato di Trapani sarà ristrutturato e sarà adibito ad archivio. Proprio così. A deciderlo è stato il Libero Consorzio comunale di Trapani che, per i lavori, ha stimato una spesa di 600 mila euro.

I lavori saranno dati in appalto con una base di 430 mila euro per gli interventi comprensivi dei costi della sicurezza e 170 mila euro per somme a disposizione dell’Amministrazione.

L’edificio, ubicato nella via Nunzio Nasi, fa parte del patrimonio immobiliare dell’ex Provincia regionale che lo utilizzerà – come riporta il Giornale di Sicilia – come archivio ma, tenuto conto della specificità dei lavori da effettuare e della mancanza, nell’organico dell’Ente, di personale tecnico qualificato per la parte impiantistica, è emersa la necessità di affidare ad un professionista esterno l’incarico della progettazione definitiva ed esecutiva.

Per l’assegnazione dell’incarico di progettazione, si utilizzerà il MePA (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione) per procedere al sorteggio di 50 professionisti iscritti nell’area merceologica specialistica.

L’Ufficio Tecnico Edilizia – Gestione Beni Immobili del Libero Consorzio ha indicato, nel frattempo, come essenziali per rendere l’immobile utilizzabile lavori che comprendono la ristrutturazione dei servizi igienici, la sistemazione di tutti gli infissi interni ed esterni, la levigatura e lucidatura delle pavimentazioni, la pitturazione di tutti gli ambienti, il rifacimento dell’impianto elettrico e dell’impianto idrico e la realizzazione dell’impianto antincendio e di quello di elevazione.