Lavoratori Ksm, proclamato sciopero di otto ore

TRAPANI – Il prossimo 30 novembre i lavoratori della Ksm Spa incroceranno le braccia per otto ore per rivendicare il diritto al pagamento puntuale degli stipendi, alla corretta turnazione dell’orario di lavoro e per sollecitare una soluzione alla problematica dei parcheggi che i dipendenti sono costretti a pagare per recarsi sul posto di lavoro. La protesta dei lavoratori si svolgerà dalle 5 alle 13 e si articolerà, a partire dalle 9, con un sit-in davanti la sede della Prefettura di Trapani. “Le rivendicazioni dei lavoratori – ha detto Domenico Rizzo della Filcams Cgil – sono state ignorate dai rappresentanti della Ksm che continuano a non dare risposte ai dipendenti. Ciò che continueremo a chiedere all’azienda – ha proseguito il sindacalista – è il pagamento puntuale degli stipendi, che viene corrisposto con circa 15 giorni di ritardo, un accordo con l’Airgest per consentire ai dipendenti di potersi recare sul posto di lavoro senza essere costretti a pagare il parcheggio e il rispetto del piano turni e di tutti gli accordi sottoscritti con le organizzazioni sindacali”.