Lavoratori Fortè in sciopero: stipendi arretrati da mesi

I dipendenti siciliani dei supermercati “Fortè”, dell’azienda Meridi srl, entrano in sciopero. Lo stato di agitazione era stato dichiarato lo scorso 18 maggio dalla Segreteria regionale insieme alla segreteria nazionale dell’Unione sindacale italiana.

I lavoratori chiedono la regolarizzazione dei salari poiché da diverso tempo non vengono erogati regolarmente gli stipendi: negli ultimi dieci mesi sono state solo tre le mensilità corrisposte dalla azienda, e denunciano la precarietà dei loro posti di lavoro.

I lavoratori scenderanno in piazza per rivendicare i propri diritti domani, 17 ottobre, lunedì 19 e martedì 20. L’Unione Pindacale Italiana sostiene i lavoratori e le loro famiglie e denuncia il disagio in cui stanno vivendo i lavoratori Fortè.