In scooter senza assicurazione e patente, si rivoltano contro i Carabinieri: arrestati due fratelli

Resistenza a pubblico ufficiale, questa l’accusa con la quale i Carabinieri di Trapani hanno arrestato i fratelli Domenico e Natale Barraco, rispettivamente di 22 e 19 anni, trapanesi ed entrambi gravati da precedenti di polizia.

I due, fermati da una pattuglia della sezione Radiomobile mentre viaggiavano a bordo di uno scooter, risultato essere privo di assicurazione, e condotto da Domenico, sprovvisto di patente di guida e casco protettivo, hanno dato in escandescenze alla notizia che il mezzo sarebbe stato posto sotto sequestro amministrativo, come previsto dal Codice della Strada.

Pur di non lasciarlo, hanno cominciato a danneggiarlo in varie parti della carrozzeria, tentando di incendiarlo e di gettarlo in mare, senza riuscirci per il pronto intervento dei militari. Espletate le formalità di rito, sono stati posti ai domiciliari nella loro abitazione in attesa dell’udienza di convalida. Ieri il giudice, nel convalidare l’arresto eseguito dai Carabinieri, ha sottoposto i fratelli Barraco alla misura cautelare dell’obbligo di dimora con il divieto di uscire di casa nelle ore notturne.