Immobili abusivi, riprendono gli abbattimenti nel territorio di Erice

Dal prossimo 20 maggio si procederà con gli sgomberi coattivi

Predisposta dall’Amministrazione comunale di Erice la demolizione di cinque abitazioni abusive site nella frazione di Pizzolungo.

Nei prossimi cinque giovedì, a partire dal 20 maggio, saranno effettuate le operazioni di sgombero coattivo.
Le altre date fissate sono il 27 maggio e il 3, 10 e 17 giugno. L’attività è stata predisposta dall’ufficio tecnico del Comune in accordo con la Procura di Trapani.

Si tratta di abitazioni realizzate nella fascia costiera sottoposta ad
inedificabilità assoluta, cioè entro i 150 metri dalla battigia, per i
quali è stata esclusa la possibilità di condono o che non sono state “salvate” dai ricorsi avanzati dai proprietari alla Giustizia amministrativa, attraverso la richiesta di sospensiva dei provvedimenti di demolizione.

La lista degli sgomberi da effettuare nei prossimi mesi, prima di lasciare il campo alle ruspe, comprende una decina di immobili, tra cui anche un grosso locale commerciale. Sono circa 60 gli immobili abusivi individuati per la demolizione nel territorio di Erice e, finora, la demolizione è stata effettuata o disposta solo per circa la metà di essi.