Il “West of Sicily”, presentato il nuovo progetto di destinazione turistica [VIDEO]

Il progetto di destinazione turistica è nato per valorizzare un territorio vasto che può comunicare sotto forma di unicum in modo da avere un’offerta ricca di contenuti

La Sicilia Occidentale incanta, il “West of Sicily” è una scoperta. È stato presentato questa mattina dal Distretto Turistico Sicilia Occidentale il progetto della destinazione turistica “West of Sicily”.

L’obiettivo è chiaro: raccontare le emozioni dei turisti che scoprono questo territorio attraverso i colori, i sapori, i profumi che questa terra regala. Creare una esperienza nuova per i turisti che arrivano e arriveranno, guidarli alla scoperta di un territorio, eliminare la noia, creare ricordi da conservare per tutta la vita, generare sorpresa. Per fare tutto ciò, però, bisogna avere gli strumenti adeguati e questi sono stati presentati in una conferenza stampa. Sono due gli aspetti maggiormente sottolineati nell’incontro che si è svolto nella suggestiva location del Museo Trattoria del Sale a Nubia (Paceco), all’interno della “Riserva naturale orientata Saline di Trapani e Paceco”: da un lato la campagna di comunicazione che si sta sviluppando, dall’altro il lancio del brand della destinazione turistica.

La nostra redazione ha realizzato un video in diretto prima dell’inizio della presentazione:

 

 

La campagna di comunicazione vede il lancio del nuovo portale web www.westofsicily.com che permette agli utenti di conoscere le varie esperienze del territorio. Verranno utilizzati strumenti social e una comunicazione diretta con email marketing. Viaggi per famiglie, per gruppi di amici, esperienze rilassanti o sport estremi: tutto ha una categoria e tutto è combinabile. L’utente è al centro del progetto e la sua esperienza è prioritaria.
Il progetto di destinazione turistica è nato per valorizzare un territorio vasto che può comunicare sotto forma di unicum in modo da avere un’offerta ricca di contenuti. La destinazione turistica valorizza caratteristiche comuni, si è fatta una analisi dei target ottimali a cui proporre questa offerta per diffondere i contenuti sui canali che si possono presidiare. Nel caso di “West of Sicily” è stato creato un ecosistema digitale per far sì che l’utente intercetti i contenuti della destinazione sui social e sui motori di ricerca.
Un’offerta forte ed efficace su tanti target: nella Sicilia Occidentale non ci sono generiche località, ma centri, borghi e luoghi il cui rilievo storico-architettonico e naturalistico lascia un’impronta indelebile nella memoria.

Presentato anche il lavoro di branding che prevede l’identità visiva e il logo della destinazione “West of Sicily”: un sole dalle tonalità calde che si tuffa in un mare azzurro. Un simbolo del territorio dove i tramonti sono emblematici: da qualsiasi angolazione lo si osservi nella Sicilia Occidentale, il tramonto lascia senza fiato e proprio per questo è stato preso d’ispirazione per il logo. Infine, è stato presentata la nuova campagna pubblicitaria declinata attraverso i mezzi stampa tradizionali e gli spot video con un messaggio che promette emozioni forti per chi viene in Sicilia Occidentale.

«Quello di oggi è un seme, un nuovo inizio» dichiara Rosalia d’Alì, presidente del Distretto Turistico Sicilia Occidentale. «Siamo felici che la cooperazione tra i Comuni abbia portato alla nascita di questo ambizioso progetto. Il Distretto ha sempre lavorato per cercare di creare la massima coesione tra tutti coloro che credono in questo territorio e nella creazione di una destinazione turistica. Nella Sicilia Occidentale abbiamo tutto: mare, monti, colline, cultura, arte, storia ed enogastronomia di qualità. Adesso, con un ragionamento che abbandona il campanilismo, ci presentiamo come un’unica meta turistica, abbracciando le enormi potenzialità della nostra terra».

I Comuni che hanno aderito al progetto di promozione della destinazione turistica portato avanti dal Distretto sono: Buseto Palizzolo, Castellammare del Golfo, Custonaci, Erice, Favignana, Mazara del Vallo, Paceco, Salemi, San Vito lo Capo, Trapani e Valderice.
«Questo è un lavoro che sarà duraturo e porterà visibilità al territorio valorizzando le caratteristiche dello stesso – commenta Marco Perniciaro, destination manager del Distretto Turistico Sicilia Occidentale – . A causa della pandemia del Covid-19, il mercato di riferimento a cui rivolgeremo la maggior parte delle nostre risorse per la visione dei contenuti è l’Italia. Quando tutto tornerà a regime lavoreremo molto sui mercati che già riconoscono il valore del territorio come Francia, Germania, Spagna, Regno Unito».

Questo, invece, quello che dichiarato l’assessore al Turismo Manlio Messina ai nostri microfoni:

«La Sicilia Occidentale – dice Manlio Messina, assessore della Regione Siciliana al Turismo – rappresenta uno snodo fondamentale per il turismo in Sicilia per le sue bellezze, per le sue incredibili attività che si svolgono, per le bontà enogastronomiche. L’appuntamento di oggi gente a valorizzare ancora di più questo enorme patrimonio che messo insieme da un Distretto molto importante che lavora ormai da molti anni e con risultati importanti. Noi come Regione Siciliana stiamo puntando sul Distretto Turistico Sicilia Occidentale: una partnership che creiamo e che sta producendo per un territorio straordinario come quello del trapanese».

Tutto è pronto, quindi, per regalare una straordinaria nuova stagione turistica alla Sicilia Occidentale. Un territorio che è… “Ogni volta, una scoperta”.