Trapani, il gruppo “ORA!” celebra la Giornata nazionale dell’albero

“Riqualifichiamo e ossigeniamo la città”, è questo lo slogan scelto dal nuovo action group “ORA!”, per celebrare la Giornata nazionale dell’albero, in programma domani sabato 21 novembre. L’appuntamento è fissato alle 10.30, nell’area verde di via Clio, a Trapani, quando il gruppo “ORA!” con la collaborazione del Comune di Trapani e insieme all’associazione Vergiara e dell’Ares Onlus, provvederà alla piantumazione di cinquanta piante tra alberi e arbusti dei vivai dell’Azienda foreste demaniali della Regione Siciliana.

Pini, cipressi, carrubi, palme nane, mirti e oleandri le specie che saranno messe a dimora nella grande area di via Clio, dando un primo impulso a quello che potrebbe diventare in futuro un vero e proprio polmone verde nel quartiere di Villa Rosina nord. Nel pomeriggio, alle 15, la manifestazione si sposterà nel comune di Buseto Palizzolo, dove la piantumazione sarà eseguita sul colle di Bombolone.

“A causa delle restrizioni dovute al Covid – dichiara Giuseppe Mazzara, responsabile di ‘ORA!’ – non potremo invitare i ragazzi della scuola primaria, che sono i destinatari di una iniziativa simile. Tuttavia, la pandemia sta solamente spostando sullo sfondo quella che sarà la più grande sfida della nostra generazione: la lotta al cambiamento climatico. Per questo – conclude – anche durante questo periodo è necessario che una ricorrenza come questa vada celebrata, sensibilizzando la cittadinanza su questo tema”.

I cittadini di entrambi i comuni interessati all’iniziativa sono invitati a partecipare e chi vorrà potrà piantare il proprio albero, con la possibilità di vederlo crescere nel tempo. Naturalmente l’affluenza alla manifestazione sarà regolata in base alle normative anti covid vigenti, evitando assembramenti.

“L’importanza del respiro la stiamo vedendo tutti in questi giorni –  dice Silvestro Bonaventura, anche lui responsabile di ‘ORA!’ – e gli alberi non solo forniscono ossigeno alla cittadinanza, ma riqualificano anche il tessuto urbano. Vogliamo dare oggi un piccolo contributo a una zona molto popolosa augurandoci che sia solo l’avvio di un percorso che da via Clio inizia a mettere le proprie radici”.