Il 6° Bersaglieri alla guida dell’operazione “Strade Sicure” nella Sicilia occidentale

Da oggi il 6° Reggimento bersaglieri di Trapani, comandato dal colonnello Alberto Nola, è subentrato al 4° Reggimento Genio guastatori di Palermo alla guida del Raggruppamento “Sicilia Occidentale” nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”. Ambedue le Unità sono alle dipendenze dalla Brigata meccanizzata “Aosta”.

I circa 400 uomini impiegati nell’operazione nella Sicilia occidentale hanno effettuato, ad oggi, oltre 27.000 pattugliamenti delle vie cittadine, vigilanza presso i principali scali marittimi, ferroviari e aerei e oltre 60.000 ore di vigilanza presso i vari centri di accoglienza per i migranti.

Nel corso di questa attività sono state migliaia le persone e centinaia i veicoli controllati nelle città di Palermo, Agrigento, Trapani, Caltanissetta e nei rispettivi territori provinciali.

Gli uomini e le donne dell’Esercito urante i ventitré mesi di attività, hanno operato in concorso con le Forze di polizia, conseguendo risultati di rilievo in termini di persone denunciate, sequestro di merci pericolose o proibite, soccorso a cittadini coinvolti in incidenti e vittime di aggressioni o semplicemente colti da malore.

Durante l’emergenza COVID19 hanno coadiuvato le Forze dell’ordine in un più capillare controllo del territorio, come accaduto, per esempio, nelle vicinanze dei supermercati per prevenire o scongiurare tentativi di accaparramento o disordini.