Guido Guida, il trapanese che salvò migliaia di vite nel ricordo di Gino, marconista del C.I.R.M.

“Buongiorno direttore, ho sentito l’intervista sull’ottantacinquesimo anniversario del C.I.R.M.. Volevo dirle che io sono stato marconista per più di trent’anni ed ho lavorato al CIRM insieme col suo creatore, il dottor Guido Guida , un uomo straordinario… un trapanese che ha salvato migliaia di marittimi…”.
Inizia così la telefonata che stamane ho ricevuto in redazione dal signor Gioacchino Lipari, classe 1939, marconista di bordo con certificato internazionale di prima classe.
All’età di 81 anni il signor Gioacchino, Gino per gli amici, in questa bella chiacchierata ha voluto raccontarci la storia di un illustre trapanese che con una intuizione geniale, nel 1935 creò il Centro Internazionale Radio Medico (C.I.R.M.) che grazie ai collegamenti radio-telegrafici riusciva a fornire istruzioni mediche ai marittimi in difficoltà a bordo delle navi mercantili in navigazione per i mari e gli oceani dei cinque continenti.
Per ascoltare l’intervista schiaccia PLAY:

Dal C.I.R.M. inventato da un medico trapanese con la passione per la radio, dal tasto di un telegrafo che mandava istruzioni mediche coi punti e le linee dell’alfabeto Morse, oggi si è sviluppata una branca importante ed indispensabile della tele-medicina che è alla base delle emergenze planetarie.
E martedì 28 Luglio sarà celebrato a trapani questo anniversario in un modo davvero singolare e rievocativo