Giornata nazionale dell’Albero, l’associazione Erythros mette a dimora due nuove eritrine

Da oggi in piazza Vittorio Veneto a Trapani ci sono due eritrine in più. I giovani esemplari che sono andati a raggiungere le più stagionate sorelle sono stati messi a dimora, stamattina, in occasione della Giornata nazionale dell’Albero, dall’associazione Erythros di Trapani.

I due alberi hanno preso il posto delle due maestose eritrine abbattute qualche anno fa perché malate e che occupavano le aiuole site a lato e davanti il Monumento ai caduti. L’iniziativa è un ulteriore omaggio alla memoria della socia Sidonia Von Borcke, deceduta nel mese di settembre, che già aveva donato alla città la riqualificazione delle aiuole del viale delle Sirene e che fu tra le prime persone a costituire il Comitato pro Eritrine da cui ha preso le mosse l’associazione Erythros.
La messa dimora di nuove piante è, inoltre, tra le mission dell’associazione e che si sia trattato proprio di eritrine, in un vuoto lasciato da piante dello stesso tipo, ne accresce il valore, anche simbolico.

Il Comune di Trapani, con cui Erythros ha un patto civico di collaborazione, da parte sua, ha provveduto ad effettuare i necessari lavori di scavo e di aggiunta di nuova terra prima della messa a dimora dei due alberi.

L’attività della associazione Ertythros continuerà in futuro nella direzione già più volte indicata: sostenere le politiche di arredo urbano, con piante e fiori, e l’ampliamento delle aree di verde pubblico per rendere sempre più vivibile Trapani.