Fine settimana di riposo per l’Handball Erice: Tisato vola in Nazionale

Si ferma Martina Barreir: a causa dello scontro contro la portiera del Brixen, ha riportato una frattura composta della sesta costola

Due settimane di pausa per l’Handball Erice: la gara contro il Cellini Padova è stata rinviata a data da destinarsi mentre, invece, la settimana prossima, come da calendario, il Campionato di Serie A Beretta si ferma per il coinvolgimento delle giocatrici delle varie società nella Nazionale. La terzina Matilde Tisato difenderà la maglia azzurra per lo stage e qualificazione ai Campionati Mondiali. Un premio per la giovane cresciuta nelle file delle Guerriere Malo e che quest’anno si è unita alle neroverdi di Erice.

Riguardo l’ultima gara, l’italoargentina Daniela Natale sottolinea come vittoria arrivata all’ultimo secondo sia stata galvanizzante per tutta l’ambiente. “Sono felice di aver segnato il gol della vittoria poco prima del fischio di fine partita. È stato emozionante – afferma la centrale delle Arpie – per me e per le mie compagne di squadra. Una partita giocata fino all’ultimo minuto. Siamo scese in campo più unite che mai. Grazie sempre a tutti coloro che ci sostengono sia nel territorio che, tramite le dirette e i social, in tutta Italia e all’estero. Grazie alle mie compagne e grazie alla società che crede in me e in noi” ha concluso Natale.

La prossima partita, salvo rinvii, sarà giocata in casa domenica 28 marzo alle 14 contro il Cassano Magnago. Rischia di non esserci Martina Barreiro. A seguito di violento scontro di gioco contro l portiera del Brixen, ha riportato una frattura composta della sesta costola. L’azione, nonostante l’irruenta contestazione verbale dagli spalti, è stata ignorata dagli arbitri che hanno ritenuto opportuno non fermare il gioco (proteste che poi hanno portato anche a una multa al GM Biasizzo). Barreiro sarà nuovamente costretta al riposo assoluto (dopo l’infortunio di inizio stagione che le ha procurato due mesi di fermo) e abbandonare il terreno di gioco per due o tre settimane.