Finale amarissimo: Trapani perde con Udine dopo una grande gara, stagione finita

La gara, spettacolare, è stata decisa da un buzzer beat di Johnson: finisce 83 a 84

Ci sono volute quattro gare e qualche camicia in più delle proverbiali 7 per Udine per chiudere la serie contro la Pallacanestro Trapani. Udine vince grazie ad una grande determinazione in una gara 4 estremamente equilibrata (basti pensare che i cambi di guida sono stati 14 e 9 situazioni di parità).

La gara inizia con ritmi indiavolati per entrambe le squadre. Trapani e Udine si fronteggiano senza sosta ma senza prevalere l’una sull’altra. Da un lato Corbett segna subito 7 punti, Udine invece spalma i punti su tutti i suoi giocatori. La tripla di Nobile porta Udine sul 14 a 18, il giovane Pianegonda risponde segnando dai 6 metri. Il tiro dalla lunga distanza di Corbett ribalta la situazione (19-18). Mian subisce un fallo antisportivo da Erkmaa, realizza entrambi i liberi ma poi sbaglia il successivo tiro. Mollura segna ancora da oltre la linea, Johnson appoggia al tabellone e ancora Pianegonda. Pellegrino conclude il quarto trovando il pareggio: 24 a 24.

Pellegrino, Mian e Giuri portano avanti Udine, Parente vuole parlarci su. Palermo e Miller ribaltano la situazione. Ancora Corbett va a canestro e questa volta è coach Boniciolli a volere parlare con la sua squadra sul punteggio di 33 a 30 per Trapani. Mian e Foulland con quattro punti ribaltano ancora una volta la situazione (37-38). La tripla di Johnson allo scadere riporta Udine avanti allo scadere dei primi 20 minuti. Finisce 41 a 43.

Mian ancora decisivo per i friulani, Giuri e Nobile concretizzano un parziale di 8 a 0 e coach Parente è costretto al timeout. Corbett segna de 6 metri, Renzi realizza da tre e subisce anche fallo: azione da 4 punti che Trapani in scia di Udine. Miller con una tripla rimette in pari la gara (51-51). Ancora Miller con una conclusione dalla lunga distanza costringe Boniciolli alla sospensione Trapani nel momento peggiore ha poi reagito con un parziale di 12 a 0. Johnson interrompe l’emorragia di Udine, Renzi da sotto raggiunge la doppia cifra. Giuri segna 4 punti in velocità, Palermo evita il nuovo cambio alla guida della partita. Giuri insiste con un libero, Pianegonda in isolation chiude il quarto sul 62 a 58.

Fouland con i liberi e Palermo con una tripla per il 65 a 62 per Trapani nei primi 4 minuti di gioco. Non si segna più. Italiano rompe il ghiaccio per il -1. I siciliani si sbloccano con una bomba di Renzi, Miller realizza e subisce fallo concretizzando un’azione da tre punti: 71-64. Foulland segna tre punti, Mollura subisce fallo antisportivo da Mian, realizza i due liberi e Miller segna in penetrazione andando sul +6 a due minuti e mezzo al termine. Johnson sbaglia, Spizzichini fa saltare il suo avversario e segna il +8: massimo vantaggio quando manca 1 minuto e 54 secondi. Johnson con una tripla riapre ma Corbett è velocissimo con una penetrazione. Il folletto trapanese insiste, Giuri risponde. Johnson recupera un pallone fondamentale a 55 secondi dal termine, segna e il punteggio va sul 81-76. A 33 secondi dal termine, Renzi sbaglia due liberi. Giuri segna da tre il -2 e Palermo subisce fallo quando mancano 15 secondi: due su due. Johnson con una tripla pazzesca torna sul -1 a 5 secondi dal termine. Spizzichini non riesce a mettere il pallone in campo, prova un passaggio lob per Miller: Schina recupera, lancia Johnson che realizza dalla lunga distanza. Vittoria per Udine (83-84) e serie che si chiude sul 3 a 1. I friulani sfideranno in semifinale Scafati.

Per Udine Johnson è stato il miglior realizzatore con 20 punti. Bene anche Foulland con 17  e 16 di Giuri. Per Trapani 21 di Corbett, 17 di Miller