Femminicidio a Castelvetrano, rinvio a giudizio per Favara

Il prossimo 8 gennaio avvio del processo davanti alla Corte d’assise di Trapani

Dovrà comparire davanti alla Corte d’assise di Trapani, per l’omicidio della moglie Maria Amatuzzo, il 64enne ex pescatore castelvetranese Ernesto Favara. A rinviarlo a giudizio è stato il gup del Tribunale di Marsala Riccardo Alcamo che ha fissato per il prossimo 8 gennaio la prima udienza del processo.

Maria Amatuzzo, 29 anni, fu uccisa a coltellate il 24 dicembre 2022 a Selinunte. La donna, qualche mese prima, aveva lasciato il marito – attualmente sotto processo al Tribunale di Marsala con l’accusa di maltrattamenti in famiglia – ed era andata a vivere con un altro uomo.

Il 24 dicembre dello scorso anno, la donna sarebbe stata attirata con un pretesto da Favara nell’abitazione di Marinella di Selinunte e fu aggredita e accoltellata. Dall’autopsia è emerso che i fendenti sarebbero stati 28 i colpi inferti in varie parti del corpo.

Favara fu arrestato poco dopo il delitto dai Carabinieri che lo trovarono in possesso del coltello che aveva usato, ancora sporco di sangue.
Tra le aggravanti contestate dalla Procura a Favara ci sono i futili motivi, la premeditazione e la crudeltà perché dopo avere inferto colpi letali continuava ad accoltellarla.

Favara è difeso dalle avvocate Margherita Mariella Barraco e Valentina Blunda mentre le parti offese – genitori, una sorella e uno zio di Maria Amatuzzo – sono assistite dall’avvocato Vito Daniele Cimotta. Oltre a loro, si sono costituite parti civili anche due associazioni antiviolenza sulle donne – “Casa di Venere” e “Penelope” – rappresentate dalle avvocate Roberta Anselmi e Marilena Messina.

Ernesto Favara è attualmente recluso alla Casa Circondariale di Trapani. Per l’imputato, presente in aula, il gup non ha escluso alcuna delle aggravanti contestate dalla Procura. Sono state, infatti, respinte le eccezioni sollevate dalla difesa su alcune aggravanti. Rigettata anche la richiesta di perizia psichiatrica. Richieste alle quali si sono opposti sia il pm sia le parti civili.

La difesa aveva richiesto anche il rito abbreviato, che in caso di condanna, prevede uno sconto di pena di un terzo (in questo caso, eviterebbe l’ergastolo), ma, viste le aggravanti, la richiesta è stata giudicata inammissibile dal giudice.

Prosegue a Paceco, nella Villa Comunale la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Nell'anniversario della strage mafiosa di via d’Amelio
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice