Erice, istituito il Garante dei detenuti

Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza

Il Consiglio comunale di Erice ha approvato a maggioranza l’istituzione della nuova figura del Garante dei detenuti e delle altre persone private o limitate nella libertà personale che opererà a livello comunale e il Regolamento che stabilisce requisiti, funzioni e modalità dell’incarico. La proposta è stata illustrata dalla prima firmataria – la vice presidente del Consiglio comunale Assunta Aiello – nella sede del palazzo municipale.

Con l’approvazione del Regolamento si è raggiunto un importante traguardo, frutto della collaborazione tra i consiglieri comunali di minoranza, Cavarretta, Favara, Mannina, Maltese, Pollari e Spina, condiviso anche dalla maggioranza consiliare.

Aiello ha sottolineato che la nuova figura risponde a quei principi di piena affermazione dei diritti inviolabili della persona e di promozione della solidarietà della comunità locale espressi dallo Statuto comunale nella tutela delle pari opportunità. Le persone private o limitate nella loro libertà personale rientrano, infatti, per condizione oggettiva, fra i soggetti deboli ed esclusi dalla pienezza dell’esercizio dei diritti e sono da considerarsi parte integrante della comunità ericina: in quanto tali sono titolari di diritti esercitati e adeguatamente tutelati nell’ambito di funzioni e competenze dell’ente.

Detenuti, internati e altri soggetti privati o limitati nella libertà personale avranno il diritto di avere colloqui riservati e scambiare corrispondenza con il Garante nel rispetto delle norme e del Codice privacy. Il Garante potrà ricevere segnalazioni che riguardino presunte violazioni di diritti, garanzie e prerogative. Segnalerà quindi agli organi competenti eventuali fattori di rischio o di danno, potendo chiedere chiarimenti, spiegazioni e sollecitando adempimenti e si attiverà nei confronti delle Amministrazioni pubbliche affinché assumano le necessarie iniziative volte a garantire l’effettivo esercizio dei diritti.

Approvato il Regolamento, resta adesso da effettuare la nomina del Garante comunale, entro quattro mesi. L’elezione avverrà con voto limitato a un solo candidato e con votazione segreta. L’incarico, rinnovabile non più di una volta, sarà svolto a titolo gratuito, salvo il rimborso delle spese sostenute per l’esercizio delle funzioni, debitamente documentate, nei limiti degli stanziamenti predisposti nel bilancio comunale.

Tari, ecco come e perchè aumenta per i Trapanesi [AUDIO]

Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Il femminicidio avvenne il 24 dicembre 2022 a Marinella di Selinunte
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Il 23enne centrocampista arriva da svincolato
Il playmaker statunitense proviene da Rio Breogàn, squadra militante nel massimo campionato spagnolo
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti
La manifestazione si protrarrà fino al 28 luglio
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine