Erice: arriva la Pop Art con la mostra “Warhol, Schifano e la Pop Art”

La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano

Verrà inaugurata giovedì 13 giugno la mostra dal titolo “Warhol, Schifano e la Pop Art”, una scena medievale per un’esposizione che celebra tutta la modernità del Secondo Novecento firmata dai più grandi maestri del genere.

Prenderà il via giovedì prossimo a Erice l’anteprima della mostra curata da Marco di Capua e Pasquale Lettieri dal titolo “Warhol, Schifano e la Pop Art”. In programma alle 18, l’inaugurazione aprirà al pubblico del nobile borgo siciliano una mostra frutto della virtuosa collaborazione tra la Fondazione Ettore Majorana, la Fondazione Erice Arte e l’Amministrazione Comunale di Erice, che qui saranno rappresentati da Lorenzo Zichichi, Giordano Bruno Guerri e dalla sindaca Daniela Toscano.

Articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, la mostra presenta alcuni rilevanti esempi di quella stagione felice delle arti contemporanee che si estese internazionalmente sotto l’insegna della Pop, che seppe stilizzare gli anni Sessanta e poi i decenni successivi, infondendo massicce dosi di ottimismo e di energia allo sguardo occidentale.

Negli antichi spazi di Erice si svolge così una contesa, quella tra la matrix americana della Pop – una folta squadra capitanata da Andy Warhol, con, tra gli altri, Robert Indiana – e la preziosa variante italiana, incarnata nella figura di Mario Schifano, interpretata da importanti artisti come Tano Festa, Franco Angeli, Titina Maselli.

Inoltre, si fanno avanti tra le mura ciclopiche dell’antico borgo ericino due giovani artisti internazionali il francese Mr Brainwash e l’inglese Endless, street artist dal volto coperto che sta raccogliendo l’eredità di Warhol nel panorama internazionale. Il match prevede da una parte la consacrazione dell’oggetto quotidiano di consumo, dall’altra, dalla nostra, la riconnessione con le immagini, le figure della nostra cultura pittorica, rivestite adesso da una smagliante adesione allo spirito dei modern times.

Organizzata da Cigno GG Edizioni in collaborazione con La Colomba di Erice, e con le opere della Galleria Cris Contini Contemporary, la mostra è curata da Marco di Capua e Pasquale Lettieri, e nelle prossime settimane si arricchirà di ulteriori 6 opere. I curatori prenderanno parte alla presentazione della nuova tranche di opere e del catalogo.

L’evento coincide con la riapertura delle mostre già in essere al Museo Wigner San Francesco, oltre che con la ripartenza del servizio di Erice Card e tutti i vantaggi che la carta garantisce.

Le borse di studio al Polo Universitario di Trapani, i dettagli [AUDIO]

Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»
La vicenda riguardava la gestione del depuratore
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
L'inizio della sua collaborazione con la squadra di calcio cittadina risale al 1975

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
L'organismo ha lo scopo di effettuare un monitoraggio congiunto e una valutazione complessiva degli interventi
Il sindaco Forgione: "Bloccate risorse per importanti opere"
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza
Fondato nel 1991, per iniziativa di Antonio Sottile, ha preso parte a centinaia di concerti e manifestazioni artistiche in Italia e in Europa
Il teatro si colorerà di un immersivo fuoco "buono" che assale le colonne, si inerpica e tinge il tempio di rosso. Le repliche si terranno il 16, 17 e 18 luglio
Inaugurazione il 21 luglio, alle ore 19:00, con il concerto "Capo Verde in Musica Jerusa Barros 4th” presso il teatro a mare “Pellegrino 1880”
Dal 17 al 19 luglio in corrispondenza di un passaggio a livello