#EmergenzaBirgi – Tranchida denuncia il presidente Musumeci

Tranchida denuncia Musumeci. Lo ha reso noto lo stesso primo cittadino di Trapani che ha presentato un esposto-denuncia all’autorità giudiziaria. Lo scontro tra il sindaco di Trapani e il presidente della Regione sulle problematiche dell’aeroporto di Birgi è vibrante.

“Ho contestato – afferma Tranchida – inerzia e miope visione strategica nel settore in passato al governatore Crocetta, non ho fatto sconti con la melina a Orlando ne posso oggi farli, dopo ben 9 mesi senza che nulla di nuovo partorisca, all’attuale Presidente della Regione. Tanto porta quest’ultimo minacciosamente a considerarmi indegno?!”

Ed è proprio quel termine, “indegno”, che ha scatenato le ire di Tranchida.

“Al netto che della vicenda se ne occuperà l’autorità competente in conseguenza di mio esposto denuncia –scrive in una nota diffusa alla stampa – sappiano dalle parti di Diventerà Bellissima che io non ho mai avuto né padrini, né padroni, tranne al meglio cercare di servire gli interessi legittimi delle comunità che ho avuto l’onore di amministrare, come oggi Trapani, difendendo e sostenendo le attese degli operatori e dei lavoratori, oggi sul lastrico e disoccupati”.

In mattinata, la coordinatrice provinciale di Diventerà Bellissima Giulia Ferro, ha inviato agli organi di stampa una nota che stigmatizzava la “vergognosa strumentalizzazione politica” di Tranchida.

“In particolare – si legge ancora nella nota – le dichiarazioni del sindaco di Trapani dimostrano una pesante caduta di stile e una colpevole mancanza di rispetto per le istituzioni. Il suo, probabilmente, è un tentativo inutile, perché davvero senza alcuna possibilità di riuscirvi, di far dimenticare le reali responsabilità politiche di chi negli anni passati ha determinato la grave crisi dello scalo di Birgi. E ancor peggio, senza dare la corretta informazione dell’efficace impegno del Presidente Musumeci col Comitato appositamente costituito, e magari concedere la massima disponibilità atta ad appoggiare questa costante insistito operare che porterà sicuramente alla soluzione del problema. Non è di sicuro alzando i muri che si risolvono i problemi”.

Tranchida ha risposto rimandando al mittente le critiche: “Temo che da parte di taluni, tra i vertici di Diventerà Bellissima – scrive Tranchida – , non vengano sufficientemente presi in considerazione e, francamente me ne dispiaccio, le istanze dei cittadini. Il Partito del Territorio è stato e sarà sempre il mio primo partito, così come la coalizione che oggi governa la città di Trapani è tenuta in primis a sostenere”.