Droga nel secchiello, arrestati padre e figlio spacciatori a Trapani

Utilizzavano un ingegnoso sistema per non farsi beccare con la droga, i due pusher arrestati venerdì scorso dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Trapani.

I due uomini, padre e figlio, entrambi già arrestati in passato, nascondevano parte dello stupefacente e i bilancini di precisione utilizzati per pesare le dosi in uno stabile diverso da quello in cui abitavano, calando parte della sostanza e gli oggetti necessari allo spaccio dal balcone con un secchiello appeso a una corda.

I loro movimenti, però, non erano sfuggiti ai poliziotti che, anche attraverso un sistema di videoripresa, avevano registrato le attività illecite dei due pusher. È scattato, quindi, il blitz nella loro abitazione nel corso del quale è stato rinvenuto un panetto di hashish di quasi 100 grammi, mentre nello stabile di fronte l’abitazione dei due è stato trovato il secchiello immortalato dalle telecamere, al cui interno c’erano le dosi confezionate di marijuana e un bilancino di precisione.
Per entrambi gli spacciatori sono così scattate le manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio, e sono finiti ai domiciliari.