martedì, Febbraio 27, 2024

Droga e dipendenze: lo psichiatra Nicolò Renda ne parlerà con gli studenti a Marsala

Ciclo di incontri organizzato dal Rotary Club di Marsala per gli studenti del Liceo Classico “Giovanni XXIII”

Sarà lo psichiatra trapanese Nicolò Renda, ad aprire il ciclo di incontri organizzato dal Rotary Club di Marsala per gli studenti del Liceo Classico “Giovanni XXIII”. Al centro del confronto tra specialisti e studenti le dipendenze. L’iniziativa si intitola, infatti, «Vivi Libero – Tre incontri con specialisti per imparare a scegliere uno stile di vita sano e libero dalle dipendenze»

Il primo incontro con il dott. Renda si terrà venerdì 14 aprile, con inizio alle ore 11, presso la Sala Conferenze del complesso monumentale di San Pietro. Renda, specializzato nei trattamenti, cure e terapie delle tossicodipendenze, e con alle spalle anni di esperienza presso strutture pubbliche e private, parlerà agli studenti degli aspetti psicologici delle dipendenze, che non sono solo quelle delle droghe.

«Il fenomeno delle tossicodipendenze – spiega il dott. Renda – è cambiato negli anni. Ha seguito i mutamenti sociologici, economici, culturali della nostra società. Con essi sono subentrati nuovi stili di consumo. Si pensi alle cosiddette Nps cioè le nuove sostanze psicoattive, la cui presenza sul mercato ha cambiato il rapporto dei consumatori con la droga. Consumi apparentemente più “misurati”, spesso nel fine settimana, danno agli assuntori l’impressione di poter “gestire” la propria dipendenza e di percepirsi, erroneamente, in una situazione ben diverso da condizioni di dipendenza stabile che invece si declinano sull’arco di giorni, settimane, mesi o per alcuni – pensiamo agli eroinomani classici – anni».

Renda con gli studenti marsalesi indagherà anche altre forme di dipendenza: «una dipendenza è tale – continua – prima di tutto per le implicazioni psicologiche. In questa direzione altre dipendenze possono avere effetti devastanti sulle persone, le cosiddette “new addiction”. Condotte disfunzionali nelle quali la dipendenza non è una sostanza ma un comportamento o un’attività socialmente accettata pensi alle ludopatie ed al gioco d’azzardo, allo shopping compulsivo, alla dipendenza da pornografia, o quelle legate all’uso dei social, dei videogiochi, le dipendenze alimentari che conducono a disturbi gravissimi come la bulimia e l’anoressia».

Il dott. Renda sarà affiancato, nell’incontro con gli studenti del liceo classico marsalese, dalla dottoressa Veronica Pagano, pedagogista e presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani.

L’iniziativa del Rotary club di Marsala prevede altri due incontri. Uno il prossimo 24 aprile con il dottor Lorenzo Messina, l’ultimo il 29 aprile con il professore Fabio Venturella.

Baroni Birra vince il premio “Birrificio Artigianale d’Italia” [AUDIO]

La Baroni Birra di Dattilo vince il Sicily ed Italy Food Awards. Ne parliamo con Luigi Di Via
L'iniziativa è organizzata insieme con Opificio Territoriale
Arriva l'ok anche per il Documento Unico di Programmazione 2024/2026
L'iniziativa è organizzata insieme al Banco Alimentare della Sicilia Occidentale - Palermo
La bellezza della fede per una spiritualità che sa vedere
La squadra emiliana ha la seconda miglior difesa in campionato con soltanto 22 reti subite
Quattro pregiudicati trapanesi sono stati sorpresi alla guida dei rispettivi veicoli senza patente

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Venerdì una doppia seduta d'allenamento e la conferenza prepartita
Oipa Partanna: «Mancano vaccini, vermifughi e antiparassitari, poche le sterilizzazioni»
Il presidente della Regione Schifani: «Soddisfatti per obiettivo raggiunto»
Lo slargo di via XXX Gennaio vicino ai palazzi della Prefettura, della Questura, del Tribunale e del Comune