Droga, cartucce e polvere da sparo in casa, arrestato un 53enne a Castelvetrano

Il 53enne meccanico castelvetranese Gino Damiano è stato arrestato dai Carabinieri dopo essere stato trovato in possesso di 2,2 chiilogrammi di marijuana, 600 grammi di polvere da sparo e 13 cartucce cal. 12. L’uomo è accusato anche di furto di energia elettrica.

I militari della Stazione di Marinella hanno effettuato un controllo in un casolare sito in contrada “Latomie” dove era stato notato un anomalo andirivieni di persone. Entrati nell’abitazione, hanno avvertito il caratteristico odore dello stupefacente e hanno perquisito tutti i locali con il supporto dei colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile.

In quasi tutti i locali dello stabile sono stati trovati diversi contenitori colmi di marijuana – per un peso complessivo di 2,2 kilogrammi – già essiccata e pronta per essere smerciata, e materiale per il confezionamento delle dosi. Nel corso del controllo inoltre, sono state rinvenute 13 cartucce cal. 12 pronte all’uso e 600 grammi di polvere da sparo, posti sotto sequestro poiché illegalmente detenute.

È stata accertata, inoltre, la presenza di un allaccio artigianale abusivo ai cavi della rete elettrica pubblica. Tratto in arresto per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illecita di munizioni e furto aggravato, dopo le formalità di rito, Damiano è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida avvenuta nella mattinata di ieri.