Domenico Surdi riconfermato sindaco di Alcamo: i numeri e le statistiche

Al rappresentate del Movimento 5 Stelle è bastato il primo turno ma tantissimo è il voto disgiunto: Surdi dovrà trovare i numeri in Consiglio comunale

Vittoria al primo turno ma che rompicapo: Domenico Surdi ha vinto al primo turno le elezioni per le Amministrative di Alcamo. I numeri li riporta il sito del Comune di Alcamo (sebbene per la Regione manchi ancora un seggio per decretare la vittoria ufficiale). Per Surdi sono arrivate 10.189 preferenze pari al 42.39%, risultato utile per evitare il ballottaggio. Una fiducia verso la persona e verso il sindaco: Surdi ha lavorato bene e gli alcamesi hanno confermato la sua figura.

Niente da fare per Massimo Cassarà (centrodestra) che si ferma a 8.546 preferenze pari al 35.56. Molto staccati i restanti competitors: Giusy Bosco solo 3.664 voti (15.24%, centrosinistra) e Alessandro Fundarò arriva al 6.81% (Fratelli d’Italia).

I numeri, però, non mentono: tantissimi sono stati i voti disgiunti e ora Surdi dovrà trovare un accordo per avere la maggioranza in consiglio comunale.

Le statistiche fornite dal Comune di Alcamo rendono più chiaro lo scenario:

“Sono molto soddisfatto per il risultato elettorale ottenuto ad Alcamo e anche nel resto della Sicilia” ha commentato il senatore e componente del direttivo del MoVimento 5 Stelle, Vincenzo Santangelo.

“I cittadini hanno riconosciuto il grande lavoro svolto in questi 5 anni da Domenico Surdi e dall’amministrazione 5 Stelle che è riuscita a portare un vero cambiamento, proiettando la città verso il futuro. Il dialogo costante e il percorso comune con altre liste civiche del territorio è stato molto proficuo e sicuramente potrà costituire un esempio virtuoso da seguire in altri comuni, se ve ne saranno i presupposti, aprendo anche alle altre forze politiche progressiste che lo condivideranno. In ogni caso si tratta della conferma che la strada intrapresa dal nuovo corso inaugurato da Giuseppe Conte è quella giusta. A Domenico e alla sua squadra mando il mio augurio di buon lavoro, con la certezza che saprà proseguire con entusiasmo e determinazione lo splendido percorso avviato completando quel cambiamento che Alcamo merita” ha concluso Santangelo.