Domani ultimo appuntamento della XV edizione di “Terrazza d’Autore”

Si chiude sabato 8 agosto, con ”Una donna. Vita e leggenda di uno spirito libero”, l’appuntamento dedicato alla scrittrice Sibilla Aleramo, la XV edizione della rassegna letteraria “Terrazza d’Autore”.

Stefania La Via e la Compagnia “Cantiere dell’anima” racconteranno Sibilla Aleramo e il suo amore per Dino Campana. Nell’ambito dell’incontro sarà messa in scena la lettura scenica “Del folle amore”, regia di Eugenio De Martino, interpreti Maria Pia Pantaleo e Tommaso Guastella, tratta da “Un viaggio chiamato amore” epistolario tra Aleramo e Campana.

Scrittrice e poetessa anticonformista, Aleramo diede scandalo nella società borghese e perbenista del primo Novecento. Avida di vita e di amore Sibilla ha ancora tanto da insegnare. La sua voce ci riporta al presente e alla dose di coraggio necessaria per scegliere con consapevolezza il proprio destino. In un mondo dominato dalla mentalità maschilista, Sibilla ha avuto il coraggio di rompere tutti gli schemi, antesignana di quella che poi sarebbe diventata la “questione femminile”, ha fatto della sua vita, nel bene e nel male, un inno alla libertà.

La Compagnia “Il Cantiere dell’Anima” nasce nel 2017 dalle ceneri del “Lunae Dies Teatro”, in piena continuità con tale esperienza e sullo stesso sentiero artistico. «Il Cantiere dell’Anima nasce non pensando ad una “forma” di teatro, non nasce “contro”, non nasce “per”, nasce dentro lo sguardo di ognuno di noi, nel cuore delle nostre ombre, nel fuoco dell’intimo cantiere d’ognuno, nel nostro sentiero bianco sul ciglio del dirupo», sottolinea il regista Eugenio De Martino.

La Compagnia ha negli anni messo in scena varie performances, laboratori e piéces teatrali, tra cui “Le Lacrime di Nietzsche, “Il Silenzio e lo sguardo”, “Maria Maddalena” , “Il Matto”, con la regia di Eugenio De Martino. Ne fanno parte gli attori Tommaso Guastella, Maria Pia Pantaleo, Giovanni Barbera, Maria Amore, Davide Gianquinto. Ne è presidente Dino Serra, curatore del Cantiere dell’anima Art Resort.

L’evento, curato dalla giornalista Ornella Fulco e da Stefania La Via, si svolgerà come sempre alle ore 19 al Teatro comunale “Nino Croce” di Valderice con ingresso libero e nel rispetto delle attuali disposizioni anti Covid-19. Gli spettatori dovranno indossare la mascherina protettiva solo all’ingresso e all’uscita dal teatro. È consentito portare con sé un cuscino su cui sedersi.

Prenotazioni alla mail [email protected]