Denunciate quattro persone per furto di energia elettrica

TRAPANI – Quattro casi di contatori manomessi scoperti a Trapani ed Alcamo. Questo il bilancio del controlli effettuati dalla Squadra mobile in collaborazione con i commissariati di Alcamo e Mazara del Vallo. I poliziotti, accompagnati da tecnici dell’Enel hanno visitato 60 esercizi commerciali per accertare se i contatori Enel fossero in regola, ovvero manomessi per ottenere un errore di misura dell’energia elettrica consumata a favore degli utenti. In tutti i quattro casi accertati – uno a Trapani e tre ad Alcamo – il funzionamento era stato alterato con l’applicazione di magneti, provocando un errore di misurazione in difetto fino a meno 88 per cento. Il materiale rinvenuto è stato sequestrato, mentre i titolari degli esercizi commerciali sono stati deferiti alla competente Procura della Repubblica per il reato di furto aggravato di energia elettrica.