Dell’Utri ricorda Andreotti e parla del suo caso

Tra le tante figure istituzionali che hanno espresso un pensiero per Giulio Andreotti, morto ieri a 94 anni, c’è anche Marcello Dell’Utri, che si sente vicino alla figura dell’uomo politico che ha attraversato un’epoca di storia italiana e che vive in qualche modo guai giudiziari simili. Dell’Utri ritiene che pure Andreotti fu ingiustamente perseguitato ma che non vi è alcun paragone da fare la sua personale vicenda giudiziaria e quella del sette volte Presidente del Consiglio: nel suo caso infatti, Dell’Utri dichiara che si tratta di becero arrivismo politico da parte di un Ingroia assetato di potere.