D’Alì: “Non penalizziamo Ryanair”

TRAPANI – Il senatore Antonio d’Alì questo è intervenuto al Senato nel corso della discussione sui provvedimenti a sostegno delle attività delle compagnie aeree low cost e dell’agricoltura. D’Alì ha evidenziato che una improvvisa ed abnorme tassazione delle compagnie low cost potrebbe indurre le compagnie a cambiare le politiche di presenza sul territorio nazionale. Una problematica che tocca da vicino il territorio trapanese, dove la presenza di Ryanair ha consentito di avviare il processo di sviluppo turistico della provincia. Le compagnie low cost veicolano oggi in Italia quasi 30 milioni di passeggeri, tra queste Ryanair fa la parte del leone con 22 milioni. Si attende adesso la replica del ministro Passera.