Custonaci: restaurati due affreschi della “Natività” di Domenico La Bruna

Il lavoro, realizzato dalla restauratrice Elena Vetere, è stato finanziato dall’imprenditore Giovanni Leonardo Damigella. La presentazione del restauro si terrà il 17 dicembre alle 20:30, all’interno del santuario

Il dipinto “Natività di Cristo con i pastori” del pittore trapanese Domenico La Bruna, custodita nel santuario di Maria SS. di Custonaci, è stata restaurata ed è tornata all’antico splendore. Il lavoro, realizzato dalla restauratrice Elena Vetere, è stato finanziato dall’imprenditore Giovanni Leonardo Damigella, titolare della Mondial Granit.

Si tratta di un affresco di notevoli dimensioni, alto quattro metri, che si trova su una delle pareti dell’altare centrale del santuario, uno dei più importanti luoghi mariani in Sicilia. Sull’altro lato si trova un’opera gemella, la “Natività della Vergine Maria”, anch’essa opera settecentesca di Domenico La Bruna. Lo stesso Damigella aveva finanziato nel 2020 il restauro della prima “Natività”, anch’essa notevolmente danneggiata.

A distanza di poco più di un anno, si completa anche la seconda parte del lavoro e si restituisce all’antico splendore anche il secondo affresco, situato sul lato sinistro dell’altare. Elena Vetere ha lavorato insieme al suo collaboratore, Nicolò Miceli. I lavori sono stati diretti dal professore Maurizio Vitella, docente dell’università di Palermo, con la supervisione dei dottori Bartolomeo Figuccio e Tommaso Guastella, della Soprintendenza ai Beni culturali di Trapani.

La presentazione del restauro si terrà il 17 dicembre alle 20:30, all’interno del santuario. Saranno presentate anche altre opere realizzate all’interno dell’edificio sacro e, al contempo, la scoperta dell’importante paliotto d’altare della cappella di San Giuseppe, finora ricoperto da altri strati pittorici e che risale al primo Settecento. A presentare l’opera ed i lavori realizzati sarà la stessa restauratrice, Elena Vetere. Saranno presenti il parroco, don Antonino Marrone, Giovanni Leonardo Damigella, le autorità civili e religiose.

“Ho risposto ad una richiesta del parroco – ha detto Giovanni Leonardo Damigella – le due opere erano notevolmente danneggiate anche a causa dei sali di risalita e della notevole umidità. Abbiamo realizzato delle opere a supporto, un incasso mimetizzato che permette di separare l’opera dalle strutture murarie. Questo permette di ottenere una migliore conservazione dell’opera. Come era accaduto lo scorso anno, il lavoro è stato affidato alla restauratrice Elena Vetere: il suo impegno ha consentito di avere ora sull’altare due opere splendide riportate allo stato originario, con i segni ed i colori di Domenico La Bruna – continua Giovanni Leonardo Damigella -. Sono convinto che gli imprenditori devono svolgere un ruolo importante al servizio del territorio, per la salvaguardia delle opere d’arte e per riempire le nostre città di bellezza. Noi lo abbiamo fatto in varie parti della Sicilia e ora anche a Custonaci”.

“Le due opere – spiega Elena Vetere – presentavano vistose alterazioni dovute ai numerosi interventi susseguitisi negli anni. Quelli ottocenteschi eseguiti con colori ad olio avevano alterato la natura stessa dell’affresco.  La scelta metodologica, in accordo con la Direzione Lavori e con la Soprintendenza, è stata quella di rimuovere gli interventi che si soprapponevano alla cromia originale portando alla luce i segni del Maestro. Allo stato attuale, il pubblico e i fedeli potranno ancora godere di una testimonianza culturale che non ha uguali nella nostra provincia”.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Firmato protocollo tra Asp, Uffici giudiziari di Trapani e Marsala e UEPE
I Comuni interessati sono Alcamo, Erice, Marsala, Mazara del Vallo e Trapani
Ottenuto il parere favorevole della Commissione Attività produttive dell'ARS
Sono i cinque indicati in sede di presentazione della candidatura e delle liste a sostegno di Quinci
Hanno ricevuto dal sindaco degli che dimostrano una straordinaria capacità di empatia, azioni di solidarietà e buone pratiche
Protagonista dell’esibizione sarà il gruppo musicale al quale partecipano persone di età diversa che vanno dai bambini di 8 anni agli adulti di 60 anni, e da migranti di età compresa tra i 16 e i 26 anni

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Tre giorni all'insegna della cultura del mar, della musica e della gastronomia
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile