Custonaci, i Carabinieri aiutano anziano in stato confusionale

Non ricordava la strada per tornare a casa e neppure il suo nome

Intervento dei Carabinieri della Stazione di Custonaci, ieri, per dare assistenza ad un anziano malato di Alzheimer in stato confusionale.

Il 75enne, intorno alle 20, si è presentato in caserma chiedendo aiuto agli uomini dell’Arma visto che non ricordava la strada per tornare a casa e neppure il suo nome.
L’anziano ha dichiarato che l’unica cosa che gli era venuta in mente era stata la sede del Comando Stazione Carabinieri.

Dopo una serie di accertamenti, gli uomini dell’Arma sono riusciti a risalire ai dati utili ad identificare l’uomo rintracciando così la figlia che si è precipitata a prelevare il padre per riportarlo a casa.

Altro che sindaco o assessore, a Trapani decidono i topi [AUDIO]

Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice
Nascondeva una pistola d avrebbe messo a disposizione del boss un garage trasformato in appartamentino
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Lo scrittore trapanese torna a trattare in chiave romanzata lo scottante tema della violenza sulle donne
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»