Crisi idrica, finanziati progetti di sette Comuni dell’ATI Trapani

A disposizione 1.377.800 euro per aumentare la dotazione idrica totale di 150 litri al secondo

Dopo diversi incontri e richieste di interventi per fronteggiare la crisi idrica in Sicilia avvenuti tra Comuni, Genio civile di Trapani e la cabina di regia regionale diretta dall’ingegnere Cocina, sono stati finanziati i progetti di sette comuni dei Trapanese che diventano soggetti attuatori. Lo rende noto il presidente dell’ATI della provincia di Trapani.

Ad Alcamo si procederà al revamping dell’impianto di sollevamento “Cannizzaro” delle acque sorgentizie che sarà potenziato fino allo sfruttamento della piena portata delle sorgenti. L’intervento, dal costo di 293.100 euro, a parziale compensazione delle attuali e future riduzioni, incrementa la dotazione idrica di circa 10 litri al secondo.

A Calatafimi Segesta sono previsti lavori di riattivazione con intallazione di pompe in sei pozzi e relative opere accessorie per 64.100 euro. L’intervento, a parziale compensazione delle attuali e future riduzioni, incrementa la dotazione idrica di circa 6-8 litri al secondo. Finanziata anche la riattivazione dell’impianto di sollevamento nella stazione di contrada Monte Patti per 19.400 euro, che garantirà un incremento di circa 3 litri al secondo.

A Castellamare del Golfo si procederà al revamping del pozzo di contrada Fraginesi (15 l/s) con 114.300 eurm e un incremento della dotazione idrica di circa 15 litri al secondo.

A Castelvetrano finanziate con 77.400 euro la la riattivazione di due pozzi, “Agate” e “Ingrasciotta” con un incremento della dotazione idrica di circa 20 litri al secondo.

A Salemi si procederà con il potenziamento dei pozzi comunali “Ulmi-Filci Bagnitelli-Polizzo-San Giacomo” con 270.000 euro. L’intervento prudente un aumento della dotazione idrica di circa 16 litri al secondo.
A San Vito lo Capo si procederà al ripristino del pozzo “Sugameli” (5 litri al secondo) e alla installazione di un’occasione pompa, incluso impianto dissalatore mobile, con un finanziate di 150.000 euro.

A Trapani saranno riattivati tre pozzi di contrada Bresciana con il rilascio aggiuntivo in rete di circa 50 litri al secondo per un costo di 196.500 euro. Finanziati lavori ad un ulteriore pozzo di Bresciana e stazione di rilancio con rilascio aggiuntivo in rete di circa 15 litri al secondo per 130.000 euro. Lavori di revamping anche al pozzo “Madonna” con la sostituzione della pompa di sollevamento, e un incremento della portata da immettere in rete di circa 15 litri al secondo, per 63.000 euro. La disponibilità idrica così ottenuta sarà ripartita tra il capoluogo, il comune di Misiliscemi e il sovrambito.

Il totale dei finanziamenti concessi ai Comuni dell’ATI Trapani ammonta a 1.377.800 euro e la dotazione idrica totale sarà pari a 150 litri al secondo che si andranno ad aggiungere alla attuale proveniente da risorse comunali e da Sicilacque. Quest’ultima società ha già attuato le opere di mitigazione per ottenere lo stesso quantitativo di acqua storicamente fornito ai vari comuni.

Il presidente dell’ATI della provincia di Trapani Francesco Gruppuso (sindaco di Calatafimi Segesta) informa anche che, nella seduta del 17 giugno scorso, l’assemblea dei sindaci ha approvato all’unanimità la proposta di assumere, attraverso un avviso pubblico, il direttore generale, una figura imprescindibile prevista da statuto che l’organo non ha mai avuto. Inoltre, firma di tutti i sindaci del Consiglio di amministrazione, è stata richiesta, nelle scorse settimane, la fine del commissariamento regionale che non ha portato a determinare la forma di gestione e il bando di gara per individuare il soggetto gestore unico. Si attende risposta del presidente della Regione.

Tari ecco come e perchè aumenta per i trapanesi [AUDIO]

Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Il femminicidio avvenne il 24 dicembre 2022 a Marinella di Selinunte
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Il 23enne centrocampista arriva da svincolato
Il playmaker statunitense proviene da Rio Breogàn, squadra militante nel massimo campionato spagnolo
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti
La manifestazione si protrarrà fino al 28 luglio
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine