Corruzione e frode sui lavori al porto di Castellammare del Golfo: sequestro da 2 mln di euro a impresa edile [VIDEO]

Eseguito dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip del Tribunale di Trapani su richiesta della locale Procura, nei confronti di una nota società per azioni del settore edile a livello nazionale, per un importo di circa 2 milioni di euro.

Il provvedimento trae origine da uno stralcio di una indagine, inizialmente diretta dalla DDA di Palermo, su Cosa Nostra a Castellammare del Golfo, conclusasi nel giugno 2020 con l’arresto dell’allora reggente del clan mafioso castellammarese insieme ad altri associati.
Nel corso delle indagini, anche non sono emerse forme di condizionamento mafioso sui lavori di riqualificazione del porto, aggiudicati alla ditta per 11 milioni di euro, i Carabinieri ritengono di aver documentato significativi elementi relativi ad una frode</strong di ingente valore economico.

Dall’indagine degli uomini dell’Arma sarebbero emersi gravi elementi indiziari su illecite attività dall’allora socio di maggioranza della società, dal presidente del Consiglio di amministrazione dell’impresa e da alcuni dipendenti della stessa e da un luogotenente della Guardia Costiera (ormai in pensione), tutti indagati, a vario titolo, per i reati di concorso in corruzione, istigazione alla corruzione e frode in pubbliche forniture.
In particolare, secondo gli inquirenti, i referenti della società, resisi conto della scarsa durezza del materiale presente nel fondale marino oggetto dell’appalto, per conseguire maggiori guadagni con l’addebito all’Ente pubblico appaltante di spese non sostenute, avrebbero sostituito le rocce estratte con pietre di maggior consistenza provenienti da cave limitrofe dato che gli importi da incassare, secondo quanto stabilito nel contratto, erano direttamente proporzionali alla durezza delle pietre del fondale oggetto delle operazioni di scavo.

L’esecuzione del provvedimento condurrà al sequestro delle disponibilità bancarie della società in questione presso svariati Istituti di credito a Catania, Siracusa e Ragusa. VIDEO

 

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Il documentario mostra il filo che lega l'industria della carne, le lobby e il potere politico in Europa
Curata dall’associazione “Plastic free”: domani raduno alle 10.30 in piazzale Stenditoio
Ha lo scopo di far incontrare e interagire operatori del settore turistico locale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
L’iniziativa mira a rendere accessibile il patrimonio artistico e archeologico a tutti i cittadini
Aldo Caradonna aveva ricevuto un avviso di garanzia in relazione alle Amministrative del 2022
Gli aiuti della Regione, a fondo perduto, sono rivolti alle associazioni e alle società sportive dilettantistiche
"Le nuove prescrizioni al progetto vanno nella direzione delle criticità che avevamo denunciato"
"Unica legge da applicare in caso di naufragi è quella del mare che impone soccorso e approdo in un porto sicuro"