Corruzione e frode sui lavori al porto di Castellammare del Golfo: sequestro da 2 mln di euro a impresa edile [VIDEO]

Eseguito dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip del Tribunale di Trapani su richiesta della locale Procura, nei confronti di una nota società per azioni del settore edile a livello nazionale, per un importo di circa 2 milioni di euro.

Il provvedimento trae origine da uno stralcio di una indagine, inizialmente diretta dalla DDA di Palermo, su Cosa Nostra a Castellammare del Golfo, conclusasi nel giugno 2020 con l’arresto dell’allora reggente del clan mafioso castellammarese insieme ad altri associati.
Nel corso delle indagini, anche non sono emerse forme di condizionamento mafioso sui lavori di riqualificazione del porto, aggiudicati alla ditta per 11 milioni di euro, i Carabinieri ritengono di aver documentato significativi elementi relativi ad una frode</strong di ingente valore economico.

Dall’indagine degli uomini dell’Arma sarebbero emersi gravi elementi indiziari su illecite attività dall’allora socio di maggioranza della società, dal presidente del Consiglio di amministrazione dell’impresa e da alcuni dipendenti della stessa e da un luogotenente della Guardia Costiera (ormai in pensione), tutti indagati, a vario titolo, per i reati di concorso in corruzione, istigazione alla corruzione e frode in pubbliche forniture.
In particolare, secondo gli inquirenti, i referenti della società, resisi conto della scarsa durezza del materiale presente nel fondale marino oggetto dell’appalto, per conseguire maggiori guadagni con l’addebito all’Ente pubblico appaltante di spese non sostenute, avrebbero sostituito le rocce estratte con pietre di maggior consistenza provenienti da cave limitrofe dato che gli importi da incassare, secondo quanto stabilito nel contratto, erano direttamente proporzionali alla durezza delle pietre del fondale oggetto delle operazioni di scavo.

L’esecuzione del provvedimento condurrà al sequestro delle disponibilità bancarie della società in questione presso svariati Istituti di credito a Catania, Siracusa e Ragusa. VIDEO

 

Tranchida: l’acqua arriva nonostante l’Enel e il “cortocircuito amministrativo” [AUDIO]

"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
Presente il sottosegretario all'Interno Emanuele Prisco
Intervento stanotte di un elicottero HH139B dell’82° Centro SAR di Trapani
Venerdì 26 luglio alle ore 19 si terrà la Santa Messa e alle ore 21 una serata memorial con video, musica e testimonianze nel campetto parrocchiale
Nato da una open call agli artisti, il cartellone di Selinunte, che accompagnerà l’estate per oltre due mesi, accoglie il primo spettacolo della rassegna Teatri di Pietra giovedì 25 luglio alle 21:30
I biglietti potranno essere ritirati presso la sede Avis in via Casa Bianca n. 34, con un'offerta minima € 10,00
Ospite della prima serata sarà Gianrico Carofiglio, scrittore e magistrato italiano, noto per i suoi romanzi gialli e legal thriller

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
I consiglieri comunali controbattono le dichiarazioni del sindaco Forgione
Eletto il Consiglio d’Amministrazione per il triennio 2024-2027
Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Nicola Lamia spiega perchè l'opposizione ha abbandonato l'Aula Consiliare
L'amministrazione comunale ha illustrato lo stato di avanzamento dei Piani che confluiranno nel PUG