Corpo Forestale della Sicilia, via libera dall’Ars alle nuove assunzioni

Sono 600 i posti che saranno messi a bando, con immissione ie servizio entro cinque anni

L’Assemblea Regionale Siciliana ha approvato ieri la legge in materia di funzionamento del Corpo forestale della Regione Siciliana. Il voto finale in Aula dà la copertura finanziaria adeguata a potenziare l’oganico, in un momento storico particolare in cui incendi e allagamenti mettono in evidenza la necessità di un controllo più capillare del territorio.

Sono 600 i posti che saranno messi a bando, con immissione ie servizio entro cinque anni, con l’obiettivo di incrementare l’organico del Corpo Forestale – che da anni soffre una notevole carenza di personale – e di garantire il ricambio generazionale, offrendo anche una possibilità occupazionale a tanti giovani.

«Esprimo la soddisfazione mia personale e quella del governo Musumeci per l’approvazione all’Ars della norma che finanzia le assunzioni all’interno del Corpo forestale attraverso apposite procedure concorsuali», ha commentato l’assessore regionale al Territorio e ambiente, Toto Cordaro.

La norma è stata approvata con il voto favorevole della maggioranza e con l’astensione delle opposizioni. Adesso saranno avviate le procedure per l’inserimento dei primi 46 agenti forestali ma è previsto che, entro i prossimi cinque anni, il personale in ruolo salga a circa 600 unità.

“Forte rischio impugnativa e coperture incerte”, così hanno motivato l’astensione i deputati del M5S. “In base all’accordo siglato tra Stato Regioni – dicono i deputati – non è possibile bandire nuovi concorsi e, pertanto, l’ipotesi di una nuova, ennesima, impugnativa dal parte del Consiglio dei ministri è tutt’altro che peregrina. Enormi dubbi ci sono anche sulle coperture. La Sicilia ha enorme bisogno di concorsi e nuovi posti di lavoro – concludono i deputati p- ntastellati ma non è alimentando false illusioni che si danno concrete risposte ai Siciliani”.

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Nell'anniversario della strage mafiosa di via d’Amelio
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe