Coronavirus, tre casi sospetti al Comune di Trapani

Tra i dipendenti del Comune di Trapani ci sarebbero tre positivi al coronavirus. Per questa ragione gli uffici del Servizio idrico integrato in via Passo Mura di Tramontana e quelli dello stesso servizio presso l’Autoparco comunale sono stati chiusi.

“Nell’attesa che l’Asp ci dia l’ufficialità dei tamponi e completi le operazioni di tracciamento dei contatti – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Dario Safina – abbiamo deciso di chiudere gli uffici dove prestano servizio i tre e le attività proseguiranno in modalità smartworking. Saranno anche effettuate operazioni straordinarie di sanificazione e così si potrà riprendere la normale operatività”.

“Il rischio che i dipendenti possano aver trasmesso il virus a colleghi e utenti – prosegue ancora Safina – è davvero minimo perché hanno sempre usato mascherine e rispettato il distanziamento”.

“Nello specifico si tratta di un impiegato già assente per malattia da due settimane, di un altro dipendente già in ferie da tre settimane e di una terza impiegata già a casa da nove giorni”, spiega l’assessore.

Abbiamo chiesto – sottolinea Safina – ai loro colleghi di controllarsi, e alcuni lo hanno già fatto e i tamponi sono risultati negativi. La situazione è sotto controllo e i nostri provvedimenti vanno nella direzione di fare più di quanto previsto dai protocolli, proprio per assicurare il massimo della sicurezza in un momento come quello attuale”.