Coronavirus, migliorano le condizioni del parroco di “San Francesco d’Assisi” a Trapani

Migliorano le condizioni di salute di padre Vincenzo Seidita, il parroco della chiesa “San Francesco d’Assisi” a Trapani risultato positivo al coronavirus.

Il padre conventuale si trova in isolamento, insieme alla sua comunità religiosa, nela sede del convento, monitorato dal personale delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale” (U.S.C.A.) dell’Asp di Trapani per la gestione dell’Emergenza Covid-19.

“Padre Vincenzo sta meglio e ringrazia tutti coloro che stanno pregando per la sua salute”, dice il vicario generale della Diocesi, don Alberto Genovese, che ha provveduto a concordare presso altre chiese della città, con famiglie e fidanzati prossimi alle nozze, il regolare svolgimento dei sacramenti della Cresima, della prima comunione e del matrimonio.

I fedeli che frequentano abitualmente la parrocchia sono stati invitati a partecipare alle messe celebrate nelle altre chiese del centro storico cittadino nell’attesa della riapertura della chiesa in totale sicurezza.