Coronavirus, gli avvisi quotidiani di pubblica utilità

data 11 marzo 2020 ore 18.42
fonte Regione Siciliana
Coronavirus: Musumeci convoca vertice con enti locali
Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha convocato per domani (giovedì 12 marzo) un  vertice sull’emergenza Coronavirus nell’Isola. Alla riunione, che si terrà in videoconferenza a partire dalle ore 10, oltre al governatore saranno presenti l’assessore alla Salute Ruggero Razza, il capo della Protezione civile regionale Calogero Foti, l’Anci Sicilia, i sindaci delle tre Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina e i commissari dei sei Liberi consorzi dei Comuni.
Coronavirus: trentamila telefonate in Sicilia a numero verde Regione
Telefonate in aumento al numero verde della Sala operativa della Protezione civile della Regione Siciliana. Da un paio di giorni, in concomitanza con i massicci arrivi in Sicilia dalle regioni del Nord Italia, le telefonate al numero verde dedicato all’emergenza Coronavirus (800.45.87.87) si sono moltiplicate.
Nella sola giornata di ieri sono arrivate 8.732 chiamate, con un tempo medio di conversazione di circa due minuti e trenta secondi. Oggi, mercoledì, fino alle ore 14 sono state 3.149 le richieste di informazioni, che portano il numero complessivo dall’inizio dell’emergenza a quasi trentamila.
Le linee attive sono in tutto 75, di queste sessanta sono potenzialmente disponibili per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Le rimanenti restano a disposizione per tutte le altre esigenze istituzionali. Attualmente sono operative 10 linee a Palermo, 5 a San Giovanni La Punta, nel Catanese, 5 a Messina e domani altre cinque ad Agrigento. Gli operatori dedicati lavorano su tre turni e presso la sede di Palermo, oltre agli operatori, sono attivi anche team di sanitari per le prime risposte alle emergenze segnalate.
“La struttura della Protezione civile siciliana – commenta il governatore Nello Musumeci – sta reagendo con grande abnegazione e professionalità. Un lavoro di squadra per fronteggiare un’emergenza che non ha precedenti e dalla quale, con l’impegno di tutti, siamo certi che usciremo nel migliore dei modi”.
++Coronavirus: fake news, informazioni ufficiali solo su canali Regione++
Continuano a circolare, sui social e in varie chat, documenti video, audio e testuali, con informazioni palesemente false sull’emergenza Coronavirus in Sicilia.
Si invitano i cittadini, pertanto, a non tenerne conto e a non contribuire all’ulteriore condivisione e diffusione se non dopo averne verificata l’autenticità.
Le notizie ufficiali sono solo quelle diffuse attraverso i vari canali della Regione Siciliana. A tal proposito, é stato realizzato un video con le informazioni sui comportamenti da tenere fino al 3 aprile. Questo il link.

Data 11 marzo 2020 ore 18.25
Fonte Comune di Alcamo
ALCAMO: CHIUSURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI AMMINISTRATIVI C/O IL COLLEGIO DEI GESUITI – MISURE CONTENIMENTO COVID 19
Si informa la cittadinanza che a partire da domani, 12 Marzo e fino al 20 Marzo gli uffici
Amministrativi della Direzione 6 Area Cultura presso il Collegio dei Gesuiti (1^piano)
SARANNO CHIUSI AL PUBBLICO.


Data 11-03-2020 ore 15.58
Fonte: Regione Sicilia
++Coronavirus, i casi in Sicilia nelle varie province++
Questi i casi di coronavirus riscontrati nelle varie province dell’Isola, aggiornati alle ore 14 di oggi (mercoledì 11 marzo), così come segnalati dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. In totale sono 83 i pazienti, di cui 24 ricoverati (uno in terapia intensiva), 57 in isolamento domiciliare e due guariti: Agrigento, 12; Catania, 41; Enna, 1; Messina, 8; Palermo, 15; Ragusa, 1; Siracusa, 3; Trapani, 2. Il prossimo aggiornamento avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana. Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal ministero della Salute per contenere la diffusione del virus. Per ulteriori approfondimenti visitare il sito dedicato www.siciliacoronavirus.it o chiamare il numero verde 800.45.87.87.


data 11 marzo 2020 ore 18.00
fonte Regione Siciliana
Coronavirus: Musumeci, raccolta fondi? Siciliani popolo generoso
“Abbiamo appreso di tante iniziative di crowdfunding, o di finanziamento collettivo, collegate all’emergenza Coronavirus. È uno slancio solidale che fa onore alla Sicilia e conferma il cuore grande di un grande popolo!
Il Sistema sanitario regionale non necessita di fondi, ma assieme agli organizzatori di tali nobili iniziative possiamo certamente immaginare un percorso di sostegno per la fase successiva all’emergenza epidemia. Sarà un momento ancora più difficile e pensare fin da subito a chi starà peggio è un grande gesto di civiltà che riafferma la tradizionale generosità di tanti siciliani”.
Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Data 11-03-2020 ore 14:38
Fonte: Comune di Marsala
EMERGENZA CORONAVIRUS. “USCIRE DA CASA SOLO PER NECESSITÀ”
AL COMUNE DI MARSALA ATTIVI SOLO I SERVIZI ESSENZIALI
L’obbligo per tutti gli italiani è quello di restare a casa al fine di evitare il contagio da coronavirus. Si può lasciare il proprio domicilio solo in limitatissimi casi: recarsi a lavoro, motivi di salute, comprovate situazioni di necessità. “Non ci sono altre ragioni per uscire da casa, ribadisce il sindaco Alberto Di Girolamo. Oggi, il comportamento attento di ogni cittadino è l’unico modo per contrastare il diffondersi del contagio, ora anche a Marsala. A maggior ragione, tutta la città è chiamata a fare un grande sforzo di responsabilità e attenersi alle prescrizioni dettate dal Governo Nazionale. Seguiamo le regole, facciamole seguire per tutelare la salute e tornare al più presto alla normalità”. La particolarità del momento, pertanto, raccomanda di spostarsi solo per necessità. E in tale direzione vanno anche le restrizioni attuate dall’Amministrazione comunale con riguardo ai Pubblici Uffici, sia centrali che periferici. In pratica, sono assicurati soltanto i servizi essenziali di Stato Civile (dichiarazioni di nascita, matrimonio e morte) e Polizia Municipale (pronto intervento, Tso e rilascio tesserini invalidità). “Per il resto dei servizi, afferma il segretario generale Bernardo Triolo, è vietato l’ingresso del pubblico se non per comprovata necessità, prioritariamente comunicata tramite telefono o mail. Inoltre, è stata programmata una turnazione dei dipendenti al fine di ridurre al minimo la presenza del personale in servizio”. Le misure organizzative precauzionali del Comune di Marsala, dettate dall’emergenza coronavirus, sono in linea con le istruzioni governative nazionali e regionali, tutte volte a contenere il diffondersi del contagio.
SI ALLEGA VADEMECUM DEL MINISTERO DELL’INTERNO
RIGUARDO “LE REGOLE PER GLI SPOSTAMENTI”
possomuovermi


Data 11-03-2020 ore 12.12
fonte Ass.ni Agorà e Trapani per il futuro

COMUNICATO STAMPA
In queste ore è stata promossa una raccolta fondi online sulla piattaforma “Gofundme”, il cui ricavato sarà destinato interamente all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani. L’iniziativa presa da due ragazze, Giorgia Fontana e Flora Lorenzino, è stata subito sposata dalle nostre associazioni.
L’intento è quello di impiegare i fondi raccolti per investimenti su “apparecchiature” da impiegare nei trattamenti destinati ai pazienti affetti da Coronavirus. Vi invitiamo a contribuire e a darne massima diffusione.
È doveroso chiarire, nel rispetto dei cittadini, che non è nostra intenzione sostituirci alle istituzioni. Per garantire che il ricavato della donazione vada impiegato per la “lotta” al coronavirus, ci siamo premurati di avviare un’interlocuzione con l’ASP di Trapani. Se davvero vogliamo contrastare l’emergenza, è necessario che ognuno faccia la sua parte.
Auspichiamo che questo messaggio possa aver la funzione di creare un’unità d’intenti tra le nostre associazioni e le altre che volessero farsi promotrici dello stesso messaggio. Uniti siamo più forti, diamoci una mano!
Ecco il link per donare: https://www.gofundme.com/f/uniamoci-contro-il-coronavirus-ospedale-trapani


Data 11-03-2020 ore 11.59
Fonte: Sicilypedia.com
COMUNICATO STAMPA
E-commerce gratuito per tutti i commercianti in provincia di Trapani

In riferimento alle recenti restrizioni del Consiglio dei Ministri, alle limitate possibilità dei cittadini di lasciare le proprie abitazioni e al conseguente probabile collasso del commercio nella provincia di Trapani, il team di Sicilypedia.com, piattaforma nata per la promozione del turismo nella Sicilia occidentale, decide di venire in soccorso delle piccole attività concedendo loro a titolo transitorio, fino al 30 Aprile 2020, l’uso completamente gratuito della piattaforma Sicilypedia.com per la vendita di qualsiasi genere o articolo consentito per legge.
Nessun costo o nessuna commissione verrà applicata sulle vendite. Ogni attività avrà a disposizione uno spazio on line gratuitamente dove poter proseguire la propria attività.
Ogni esercente dovrà organizzarsi con i corrieri per la spedizione autonoma delle proprie merci.
“In questo momento difficile per tutti, con un piccolo gesto ci proponiamo di dare una mano
concreta a chi oggi si trova in difficoltà. Inoltre intendiamo incentivare i trapanesi all’acquisto dalle attività locali anziché favorire gli interessi dei portali più rinomati. Uniti ce la facciamo” dichiara Michele Rallo responsabile di Sicilypedia.com
Per informazioni 3497776125
[email protected]
o direttamente on line su sicilypedia.com
#iorestoacasa #trapaninonmollare


data 10/03/2020 ore 15.43
Fonte Ordine dei Giornalisti di Sicilia
Emergenza Coronavirus – Rimandata l’assemblea annuale

L’Ordine dei giornalisti di Sicilia informa i colleghi che l’assemblea annuale per l’approvazione del bilancio consuntivo 2019 e preventivo 2020, che per legge si sarebbe dovuta tenere entro questo mese di marzo, non si svolgerà, alla luce dell’aggravarsi dell’emergenza Coronavirus e delle misure straordinarie estese in tutt’Italia dal decreto del Presidente del Consiglio, prese per scoraggiare il più possibile gli spostamenti delle persone ed evitare in tutti i modi gli assembramenti.
Responsabilmente prendiamo atto delle nuove disposizioni e per fissare una nuova data di convocazione dell’assemblea degli iscritti restiamo in attesa delle comunicazioni del ministero della Giustizia e dell’Ordine nazionale dei giornalisti.


Data 10 marzo 2020 ore 13.54
Fonte Comune di Trapani
Sospensione della sedute del Consiglio Comunale

Il Presidente del Consiglio Comunale, in ottemperanza alle disposizioni emanate con il DPCM dell’ 8 marzo 2020 e successive, recanti “Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID- 19”, nonché delle Ordinanze nn.3 e 4 dell’8 marzo 2020 del Presidente della Regione Siciliana recanti “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Ordinanza ai sensi dell’art.32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n.833 in materia di igiene e sanità pubblica”, sentita in data odierna la Conferenza dei Capigruppo, dispone la sospensione della sedute del Consiglio Comunale in sessione ordinaria, già fissate per i giorni 12,16 e 19 marzo c.a. alle ore 19,00 e delle sedute delle Commissioni Consiliari fino alla data del 3 aprile p.v., quale misura precauzionale onde contrastare possibili contagi del virus COVID -19.
Nel caso in cui dovessero emergere particolare esigenze legate ad inderogabili provvedimenti amministrativi da sottoporre al Consiglio Comunale, si provvederà alla convocazione dello stesso, nel rispetto delle misure di prevenzione imposte dal DPCM dell’8 marzo 2020, senza la presenza di pubblico.
Il Presidente del Consiglio Comunale
Giuseppe Guaiana


data 09 marzo 2020 ore 17.01
fonte Comune di Trapani

IL SINDACO RENDE NOTO E RICHIAMA L’ATTENZIONE DI TUTTA LA COMUNITA’
SULLE MISURE ATTUATIVE DELL’ 8 MARZO 2020: 

> DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PER IL CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DEL CORONAVIRUS 

> ORDINANZE DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA 

In attuazione delle prescrizioni contenute nel DPCM dell’08 marzo 2020 e nelle Ordinanze del Presidente della Regione n.3 e n.4 dell ’08 marzo 2020, sono sospese fino al 3 aprile 2020, salvo proroghe, tutte le attività elencate nello stesso DPCM e nelle Ordinanze Regionali e, nello specifico: 

  1. MATRIMONI E FUNERALI 

Sono sospese le cerimonie legate alle celebrazioni di matrimoni e per esequie. I matrimoni già fissati presso locali comunali si svolgeranno unicamente in presenza degli sposi, dei testimoni e del personale comunale. 

Le tumulazioni si svolgeranno in forma strettamente privata. 

  1. ATTIVITA’ SPORTIVE e VILLE E GIARDINI Al fine di prevenire la diffusione del contagio, sono sospese le attività pubbliche di tutte le strutture sportive comunali e delle palestre scolastiche annesse a scuole in attività extracurricolare. 

Per quanto riguarda le attività agonistiche, le stesse potranno svolgersi a porte chiuse e senza pubblico previa specifica autorizzazione della relativa Federazione sportiva, d’intesa con le autorità sanitarie competenti. 

Il campo CONI, le VILLE e GIARDINI rimangono aperti, fermo restando il rispetto delle prescrizioni (distanza interpersonale di 1 mt) di cui al DPCM dell’08/03/2020. 

Su disposizione del Governo regionale, rimangono chiuse tutte le palestre, piscine e i centri benessere privati. 

  1. ATTIVITA’ CULTURALI Secondo le disposizioni del Decreto, al fine di prevenire la diffusione del contagio, sono sospese le attività pubbliche delle seguenti strutture culturali comunali: Biblioteca Fardelliana, Torre di Ligny. Tutte le attività, eventi e manifestazioni già programmate in dette strutture nonché in Sala Sodano (pal. D’Alì) e presso palazzo Cavarretta sono sospese fino al 3 aprile, salvo nuove disposizioni.

Sono sospese tutte le attività cinematografiche, teatrali e museali. 

  1. PUB, DISCOTECHE, CENTRI E SALE SCOMMESSE Secondo il Decreto del Governo e le Ordinanze del Presidente della Regione sono sospese con effetto immediato le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati. La violazione del divieto comporta la sospensione dell’attività. 
  2. BAR E RISTORANTI Possono proseguire l’attività con l’obbligo, in capo ai gestori, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. La violazione della prescrizione comporta la sospensione dell’attività. 

6.ESERCIZI COMMERCIALI E MERCATI ALL’APERTO E AL CHIUSO L’attività dei mercati comunali all’aperto (mercato del pesce, mercato del contadino del Lungomare Dante Alighieri, mercato del giovedì) prosegue regolarmente ma gli accessi verranno contingentati da personale messo a disposizione del Comune e ciò in ossequio al dettato del DPCM dell/08/03/2020 (art.2 comma 1 lett.F). 

In tale direzione sono state anche coinvolte e sensibilizzate le Organizzazioni Sindacali e datoriali. 

  1. SCUOLE E UNIVERSITA’ E’ confermata la sospensione fino al 15 marzo di tutte le attività didattiche di scuole di ogni ordine e grado. 

Fino al 3 aprile sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate. 

Sono sospese le attività di semiconvitto, tranne nel caso di prescrizioni delle competenti autorità. 

  1. DIPENDENTI PUBBLICI Il Sindaco, di concerto con il Segretario Generale ha predisposto linee guida per i rispettivi dirigenti ed uffici circa l’organizzazione del lavoro. E’ stato stabilito di dare ampia applicazione alla possibilità prevista dal DPCM di concedere ferie ai dipendenti. 

Gli spazi negli uffici saranno riorganizzati al fine consentire al massimo la possibilità di rispetto della distanza minima di sicurezza e gli uffici saranno dotati di prodotti per la disinfezione e l’igiene minima personale in linea con le prescrizioni del DPCM. 

  1. ASSISTENZA A PERSONE SOLE E FRAGILI Si conferma la sospensione di tutte le attività dei Centri Sociali comunali. I servizi di Assistenza Domiciliare per minori anziani e portatori di handicap già svolti dal Comune 

non saranno interrotti, tranne che non intervengano prescrizioni sanitarie restrittive per i beneficiari. Gli uffici comunali di servizio sociale contatteranno tutte le persone già negli elenchi per l’assistenza individuale (anziani soli, persone con disabilità) al fine di verificare ulteriori necessità individuali cui si farà fronte anche tramite le associazioni di volontariato e protezione civile. 

10.LUOGHI DI CULTO E CELEBRAZIONI RELIGIOSE L’apertura dei luoghi di culto è subordinata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle caratteristiche e delle dimensioni dei luoghi, garantendo ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza interpersonale di un metro. Sono comunque sospese le cerimonie civili e religiose, ivi compresi quelle funebri. 

  1. SGOMBERI E SFRATTI Al fine di dare dare priorità ai servizi di assistenza alle persone fragili di cui in precedenza, il Comune comunicherà alle competenti autorità l’impossibilità di fornire la prevista assistenza sociale nel caso di sgomberi o sfratti coatti, fino al 3 aprile o fino a nuova indicazione. 

12.INFORMAZIONI E SEGNALAZIONI Per la segnalazione dei rientri, per la richiesta di chiarimenti e per la segnalazione di eventuali violazioni ai divieti indicati sono stati attivati: l’indirizzo email: [email protected] le utenze telefoniche : 0923 590307 – 366 7791219 – 337 1091262 ( con segreteria telefonica) 

Su ordine del Sindaco, il presente documento è trasmesso, in formato sintetico, alla popolazione, tramite i canali istituzionali dell’Amministrazione ed i mezzi di comunicazione e stampa disponibili. 

Per ulteriori informazioni di dettaglio e risposte a faq, in costante aggiornamento, consultare i siti http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus – http:// www.costruiresalute.it


Data 5 marzo 2020
Fonte DIOCESI DI TRAPANI 

Prot. 300.2020.1.2.B. Oggetto: Disposizioni diocesane sullemergenza COVID-19 

Facendo seguito al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 04 marzo 2020 pub blicato sulla Gazzetta ufficiale n. 55 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiolo gica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”, con misure riguardanti il contrasto e il contenimento del diffondersi del Coronavirus, e alle indicazioni delle autorità locali, per tutto il territorio diocesano, si stabilisce quanto segue. 

  1. Fino a disposizioni contrarie, le Sante Messe feriali e festive si potranno celebrare regolar mente. Si cerchi il più possibile di evitare assembramenti di persone al temine delle celebrazioni. 
  2. Rimangono invariate le indicazioni liturgiche dalla Conferenza Episcopale Siciliana (Co munione in mano, omissione dello scambio di pace, acquasantiere vuote). 
  3. Per le esequie si evitino i momenti di cordoglio pubblici al termine delle celebrazioni. 
  4. Fuori dagli orari delle celebrazioni, gli edifici di culto potranno rimanere aperti per la pre ghiera personale. 
  5. Le attività di catechesi, le riunioni di gruppi, associazioni e oratori, gli incontri formativi diocesani, vicariali e parrocchiali in cui è prevista una partecipazione superiore a 15 persone, in con formità alle disposizioni governative, sono sospesi fino a domenica 15 marzo p.v. 
  6. Per la Comunione agli anziani e ammalati, si suggerisce di valutare con le famiglie o le case di cura l’opportunità di accogliere nel Giorno del Signore il ministro straordinario della Comunione. Nel caso in cui anziani e ammalati desiderino ricevere l’Eucaristia, i ministri straordinari, per quanto possibile, dovranno adottare opportune misure igieniche e prudenziali (pulizia mani, Comunione in mano, evitare il contatto fisico). 
  7. Gli uffici della Curia Vescovile e delle Parrocchie rimarranno aperti al pubblico. Anche i Centri d’ascolto e i servizi della Caritas diocesana e parrocchiali potranno rimanere aperti e svolge ranno la propria attività. Si faccia, comunque, riferimento alle norme igienico-sanitarie stabilite dall’autorità civile. 
  8. Fino al 15 marzo sono sospesi i laboratori della biblioteca diocesana e le lezioni della scuola teologica “Una Casa per narrare”. 

Altre eventuali indicazioni delle autorità civili locali, della CEI e della CESI verranno tempe stivamente comunicate.