Coronavirus e attività economiche, sul sito della Prefettura di Trapani i nuovi modelli di comunicazione e autorizzazione

Il Ministro delle Sviluppo Economico, sentito il Ministro dell’Economia e delle Finanze, ha modificato e integrato – con decreto dello scorso 25 marzo – il DPCM del 22 marzo sostituendo l’allegato 1 riguardante l’elenco dei codici ATECO.

Il decreto ha anche previsto che le imprese le cui attività sono sospese completino le attività necessarie alla sospensione entro il 28 marzo, compresa la spedizione della merce in giacenza. Al riguardo, sono stati pubblicati nel sito web della Prefettura di Trapani i nuovi modelli di comunicazione (modello n. 1) o di richiesta di autorizzazione (modello n. 2).

Saranno ritenute valide le comunicazioni o richieste di autorizzazione inoltrate esclusivamente utilizzando questi modelli per consentire un’agevole valutazione della sussitenza delle condizioni previste da parte degli uffici della Prefettura che, ovviamente, è competente solo per le attività produttive nella provincia di Trapani.

Le comunicazioni dovranno essere inoltrate alla casella PEC: [email protected] dal legale rappresentante della azienda interessata indicando nell’oggetto “DPCM 22 marzo 2020 — Comunicazione attività”.