Controlli negli autolavaggi, la Guardia Costiera di Mazara denuncia titolari e sequestra impianti

Tra le irregolarità riscontrate, lo scarico diretto dei reflui nelle fognature senza alcun trattamento

Sono undici i titolari di autolavaggi sanzionati dalla Guardia Costiera di Mazara del Vallo per gravi violazioni in materia ambientale a seguito di una serie controlli effettuata, oltre che a Mazara, a Castelvetrano e Campobello di Mazara. Dieci di tali impianti sono stati sequestrati e temporaneamente chiusi.

Tra le irregolarità riscontrate, lo scarico diretto in fognatura dei reflui senza alcun trattamento per diminuire la loro carica nociva in spregio alle più basilari normative di settore. In un caso specifico, inoltre, è stato accertato che l’acqua veniva indirizzata, usando tubi “volanti”, su un terreno adiacente l’autolavaggio che ne era totalmente impregnato.

I titolari delle attività sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di scarico di refluo non autorizzato. I militari della Guardia Costiera hanno anche elevato specifiche sanzioni amministrative dopo aver accertato la non corretta gestione dei rifiuti prodotti all’interno degli impianti, stante la mancata esibizione, durante il controllo, della documentazione comprovante l’avvenuto smaltimento dei rifiuti prodotti.

In diversi autolavaggi, infatti, non era presente né il registro di carico e scarico rifiuti, documento sul quale vengono annotate, tra l’altro, le operazioni di conferimento dei fanghi di lavaggio accumulati nelle vasche di raccolta, né i formulari comprovanti l’avvenuto smaltimento.

In altri casi è stato accertato come diversi impianti fossero abusivi, ovvero del tutto sconosciuti alle competenti autorità comunali, in quanto operavano senza la necessaria e preventiva comunicazione di inizio attività da indirizzarsi al Comune di riferimento.

Per questi motivi, i nominativi dei titolari degli impianti e delle loro attività sono stati comunicati alle autorità comunali competenti che irrogheranno ulteriori sanzioni.

Al termine dell’intera operazione sono stati quindi effettuati 19 controlli, 10 sequestri penali, 9 processi verbali amministrativi per un importo previsto da 1.040 a 15.493 euro.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
L’iniziativa è frutto della preoccupante carenza idrica che sta colpendo la Sicilia
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola