Continuità territoriale, Ombra: “Primo tassello importante per rilancio aeroporto di Birgi”

La notizia della firma, da parte della Ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, del bando per la continuità territoriale dell’Aeroporto “Vincenzo Florio” di Birgi, rappresenta un primo tassello importante per il nostro territorio, per il quale esprimo soddisfazione”.

A commentare è il presidente di Airgest Salvatore Ombra che anticipa, a tal riguardo, che a breve ha in programma alcuni incontri “con altre compagnie aeree per aggiungere altre destinazioni, attese e necessarie”.

“Da cinque mesi – prosegue Ombra – il nostro aeroporto vive una nuova stagione di interventi per recuperare la vitalità dimenticata. Vi comunicherò presto ogni novità”.

I voli interessanti dal bando per la continuità territoriale che saranno attivati entro l’estate, riguardano le tratte Trapani-Trieste, TrapaniBrindisi, Trapani-Parma, Trapani-Ancona, Trapani-Perugia e Trapani-Napoli.

“Il percorso per arrivare alla pubblicazione del bando – prosegue il presidente di Airgest – ha avuto una quantità infinita di oppositori e di gufi che speravano nella loro bocciatura in Commissione europea. Certo anche io faccio parte di quelli che ritenevano che questi soldi si potevano spendere meglio e in maniera più efficace però, in assenza di migliori iniziative, anche questo va bene per consentire sviluppo al territorio”.

“Le rotte in continuità territoriale – spiega Ombra – hanno delle regole di ingaggio molto complesse che vedono il rispetto di molti parametri, tra cui l’esistenza di rotte analoghe in altri aeroporti con distanze inferiori a 100 km., la non presenza di stesse rotte nello stesso aeroporto, la giustificazione di perché sono state individuate le destinazioni oggetto di agevolazione, quindi dal mio team è stato fatto un lavoro enorme per cercare di trovare destinazioni che rispondevano a questi requisiti ed altri parametri”.

“Pochi aeroporti in Italia – prosegue il presidente di Airgest – hanno avuto un numero così cospicuo di rotte ammesse ad agevolazione, questo perché credevamo in quello che facevamo e soprattutto abbiamo difeso le nostre idee e il territorio.
certo si poteva fare meglio e di più, ma siamo contenti del risultato ottenuto”.

Intanto, dal prossimo mese di marzo, partiranno i voli serviti da Ryanair e già acquistabili sul sito della compagnia irlandese: Trapani – Praga; Trapani – Baden-Baden (Germania); Trapani – Malta; Trapani – Bergamo; Trapani – Pisa.

Questi, invece, i voli già attivi, e che lo saranno per tutto il 2020 Trapani – Roma (Alitalia); Trapani – Milano (Alitalia) e Trapani – Bologna (Ryanair) più il volo che collega Trapani a Pantelleria.