Comune di Paceco: lavori stradali a Nubia e manutenzione straordinaria della SP 21

L’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Paceco, Salvatore Castelli: "La messa in sicurezza di diverse vie di Nubia risulta indispensabile"

Anche tre strade di Nubia, frazione del comune di Paceco, ed un tratto della via Pecoreria di Paceco, saranno migliorate nell’ambito del progetto di manutenzione straordinaria della Strada Provinciale 21 che collega Trapani e Marsala attraverso i territori di Paceco e Misiliscemi.

Lo evidenzia l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Paceco, Salvatore Castelli, che ha seguito gli incontri propedeutici all’accordo istituzionale, approvato nei giorni scorsi dall’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, per la redazione e la realizzazione del progetto riguardante la transitabilità della SP 21 e delle relative vie di accesso.

“Nel territorio di Paceco – anticipa Castelli, che ha assicurato il coordinamento ed il supporto operativo per la progettazione – i lavori interesseranno anche un tratto della via Pecoreria e soprattutto la frazione di Nubia, con il rifacimento del manto stradale della via Giuseppe Garibaldi, della via Sandro Pertini e della via Salinella, con il completamento della pubblica illuminazione nel tratto finale della via Pertini”.

L’Amministrazione ricorda che “si tratta della realizzazione di importanti ed indifferibili lavori ai fini della sicurezza stradale lungo la Provinciale 21 e le vie di accesso”, “e la messa in sicurezza di diverse vie di Nubia risulta indispensabile – aggiunge l’assessore Castelli – in quanto il transito sulla strada provinciale, a seguito di incidenti o lavori, viene spesso deviato all’interno della frazione pacecota”.

“Ora attendiamo che si proceda nel più rapido tempo possibile all’esecuzione dei lavori attesi da anni – afferma il sindaco Giuseppe Scarcella – al fine di rendere più sicura un’arteria stradale di primaria importanza per il nostro territorio e di migliorare anche le condizioni di sicurezza nelle vie di accesso”.