CdA: approvato il bilancio 2018. Il Trapani Calcio cerca “partner seri”

Aggiornamento delle ore 21.00
Il Trapani Calcio in merito a quanto da noi anticipato questo pomeriggio ha diramato il seguente

COMUNICATO DEL CDA DEL TRAPANI CALCIO

Trapani, 11 giugno 2019 – In data odierna si è riunita l’assemblea dei soci del Trapani Calcio, che ha approvato il bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018. A seguire era stato convocato il Consiglio d’Amministrazione per l’esame della situazione finanziaria e dello stato dei rapporti con Lega Pro e Covisoc.

Nel corso dell’assemblea stessa, tuttavia, sono stati affrontati gli argomenti previsti per il successivo CdA, che dunque non ha avuto necessità di tenersi formalmente, essendo di fatto confluito nella discussione assembleare.

In sede assembleare, l’amministratore delegato Maurizio De Simone ha fornito rassicurazioni in ordine al pagamento di tutte le pendenze nei confronti dei dipendenti (tesserati, indennità, amministrativi, etc), nonché sulla capacità della Proprietà di adempiere a tutte le altre incombenze richieste dalla normativa di Lega Pro, Figc e Covisoc.

A conclusione dell’esposizione da parte dell’amministratore delegato, il Consiglio d’Amministrazione ha chiesto di indicare una data certa per la realizzazione degli adempimenti previsti, ottenendo da parte dello stesso amministratore delegato un impegno inderogabile in questo senso in tempi brevissimi, per assicurare la necessaria serenità economica e gestionale, anche ai fini dell’iscrizione al prossimo campionato.

___________

Questa mattina si è riunito in videoconferenza in Consiglio di amministrazione del Trapani Calcio. Vi hanno preso parte come da prassi oltre ai consiglieri e l’amministratore delegato Maurizio De Simone, anche il collegio dei sindaci. La riunione è servita per approvare il bilancio 2018 e per analizzare l’attuale situazione finanziaria. Mai state in discussione le dimissioni di nessuno. Maurizio De Simone rimane in carica quale AD del Trapani Calcio. In merito invece alla situazione finanziaria, l’attuale proprietà smentisce l’interessamento di ipotetiche “finanziarie spagnole” ma rassicura che si sta guardando attorno per individuare nuovi partner “seri” che possano subentrare in società.
Per il momento il supporto più grande è quello che sta arrivando da tutto il Popolo Granata che riempirà fino all’ultimo “seggiolino” il Provinciale perché, come scritto dal collega Francesco Rinaudo in un suo recente post su Facebook, Io sono il Trapani Calcio.
Per chi non è su Facebook riportiamo il post di Francesco che sabato prossimo sarà di nuovo a Trapani per commentare insieme al fratello Nicola e a Claudio Matera e Nicola Conforti su RADIO CUORE la finalissima Trapani – Piacenza:
______________

“ Io sono il Trapani calcio “.

Ogni ragazzino, ogni donna , ogni uomo di questa Città è il Trapani calcio.
Mi spiego.
Ci sono momenti, in cui entrare in uno stadio non é solo andare a vedere undici calciatori di una squadra che si chiama Trapani e fare da semplici spettatori.
Ci sono momenti, in cui entrare in uno stadio è soprattutto partecipare . E sabato sarà uno di questi momenti.
Perché ognuno di coloro che entreranno in quello stadio, se anche facesse solo un applauso o un solo coro d’incitamento, avrà fatto il suo , avrà dato il suo contributo .
Non pensiate che andare allo stadio significhi andare a vedere uno spettacolo ed esserne spettatori passivi, che non si scompongono.
Non siamo a teatro, tanto più che anche lì si applaude.
Voi della partita sarete i protagonisti . Dagli spalti ma pur sempre protagonisti.
Se ognuno di voi sente dentro di se di avere questo compito, di volere partecipare e non solo di essere spettatore, andate allo stadio e tifate . Con convinzione .
Qualunque cosa alla fine dovesse essere, voi sabato sera avrete fatto il vostro, perché di questo quegli undici calciatori granata avranno bisogno, a prescindere dal risultato finale :
di sentirsi sorretti ed incitati dai loro tifosi, esaltati e mai derisi per ciò che hanno fatto, per dove sono arrivati quest’anno, senza nessuno che all’inizio scommettesse un soldo bucato su quest’esito fausto.
Andate allo stadio, se siete consapevoli del ruolo che ciascuno di voi sabato prossimo avrà.
E se ci andrete, non abbiate timore di sentirvi protagonisti, perché questo siete, da ovunque voi veniate, qualunque sia la vostra età, ceto o professione, maschi o femmine, adulti o giovani. Senza alcuna differenza .
E quando vi domanderanno chi siete, voi rispondete :
“ Io ? Io sono il Trapani calcio “ !!!
E poi tutti assieme :
“Noi siamo il Trapani calcio “ !!!
E fatelo sentire ai nostri calciatori in campo . . .
Come fece quell’uomo che in una piazza di Berlino tanti anni fa disse con fierezza :
“ Ich bin ein Berliner” !