Caso EnergetiKambiente, raccolta dei rifiuti sospesa ad Alcamo

Il sindaco di Alcamo Domenico Surdi ha annunciato che “il servizio di raccolta dei rifiuti in città è “momentaneamente sospeso” e che sarà cura degli uffici comunali competenti “comunicare ulteriori aggiornamenti”.
Ciò in conseguenza dell’operazione di stamane dei Carabinieri che ha portato agli arresti domiciliari due dipendenti della EnergetiKambiente, il responsabile Area Sud Giovanni Picone e quello della zona di Alcamo Benedetto Cottone mentre altri otto dipendenti della società risultano indagati. Gli investigatori hanno anche posto sotto sequestro dieci mezzi utilizzati per la raccolta dei rifiuti e un’area a Partinico.

“Si tratta di fatti gravi – ha detto Surdi – che, se dovessero essere confermati, aprono lo squarcio su una vicenda squallida: nessuno può permettersi di giocare con l’ambiente e con la salute dei cittadini; valuteremo nelle prossime ore come garantire la prosecuzione del servizio”.