Carlo Guarnotta è un nuovo dirigente del Comune di Trapani. Individuato anche il social media manager

Le due assunzioni sono state possibili solo dopo che giovedi sera il Consiglio comunale di Trapani ha approvato il Bilancio Consolidato del 2019

Due nuovi assunti al Comune di Trapani. Il primo è un nuovo dirigente: Carlo Guarnotta, ex amministratore unico della Trapani Servizi, ingegnere che ben ha lavorato, è stato scelto dal primo cittadino ai sensi dell’articolo 110 del Decreto Legislativo 267 del 2000. In esecuzione del Piano Triennale di fabbisogno del personale del 2019/21, approvato con la deliberazione della Giunta, è stato eseguito un avviso pubblico per la procedura di selezione per titoli per il conferimento di un incarico dirigente area tecnica a tempo pieno e determinato della durata di tre anni a far data dall’assunzione rinnovabili per un arco temporale non superiore al mandato elettivo del sindaco in carica.

Delle 27 istanze pervenute, 25 sono stati i candidati ammessi. Successivamente 15 candidati sono stati ammessi al colloquio al finale ed è stata proposta al sindaco una rosa di 5 elementi. Tranchida ha quindi scelto Carlo Guarnotta. Un curriculum vastissimo. Guarnotta vanta collaborazioni e incarichi con l’Assessorato Regionale ai Lavori Pubblici, la Soprintendenza Beni Culturali e Ambientali di Trapani, il Comune di Trapani e il Comune di Erice. Ha svolto la libera professione nel settore dell’edilizia privata e impiantistico. Tra gli incarichi ricoperti si annovera: la progettazione esecutiva di medie strutture di vendita (Euronics, Pittarosso, Conad) in Trapani agglomerato industriale; la progettazione impianti distribuzione carburanti marina società Trident S.r.l; la progettazione deposito olii minerali società I.M.A. S.r.l.; la progettazione del CCR per la società Ecolilibeo scarl; la progettazione deposito gpl da 80.000 kg recipienti mobili società Riccardo Sanges e C. s.r.l.; la progettazione posto di ispezione frontaliero di Trapani; la consulenza predisposizione atti propedeutici al progetto LGTS (Lybia Gas Transmission System — Gadotto Libia — Italia) e altro. Durante la sindacatura Damiano, Guarnotta viene nominato Amministratore Unico della Trapani Servizi, riportando ordine nei bilanci e, grazie alla grande collaborazione con gli assessorati regionali, rendendo la società partecipata un vero fiore all’occhiello.

Tra i tanti progetti, anche quello della nuova condotta che collegherà le pompe di adduzione di via Marsala al depuratore consortile di Nubia.

Oltre a Guarnotta, il Comune di Trapani ha individuato il professionista che si occuperà dei social media dell’istituzione trapanese. Si tratta di Emanuele Barbara, che è destinato all’ufficio di staff del sindaco. Anche in questo caso, il Comune ha effettuato l’assunzione dopo avviso pubblico. Nel dettaglio si occuperà di coadiuvare il primo cittadino nelle attività di gestione della comunicazione e mantenimento dei rapporti con i cittadini, i gruppi e le associazioni in merito alle iniziative che attuano il programma di governo anche attraverso l’utilizzo di social network (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube), che si occupi inoltre di supportare il Cerimoniale e l’organizzazione di conferenze, riunioni, eventi, convegni. Il neo trentenne, collaboratore della testata giornalistica PrimaPaginaTrapani, è inquadrato nel profilo di Istruttore direttivo amministrativo – categoria D – posizione economica D1.

Le due assunzioni, avvenute questa mattina, sono state possibili solo dopo che giovedì sera il Consiglio comunale di Trapani ha approvato il Bilancio Consolidato del 2019. Giovedì sera, mentre, è arrivato anche il decreto legge da parte del Consiglio dei Ministri che proroga il termine per la deliberazione dei rendiconti di gestione relativi all’esercizio 2020 per gli enti locali al 31 maggio 2021. Per l’esercizio 2021, il termine per la deliberazione del bilancio di previsione è differito al 31 maggio 2021. Fino a tale data è autorizzato l’esercizio provvisorio di cui all’articolo 163 del citato decreto legislativo n. 267 del 2000. Quindi, dal 1 giugno, per assumere, il Comune di Trapani prima dovrà approvare il Bilancio Consolidato 2020 visto il termine ultimo superato.