Campo Sorrentino tolto al Trapani Calcio: torna al Comune che ora deve decidere cosa fare

Due sono le possibili vie: lo scorrimento della graduatoria con assegnazione dell'impianto all'Accademia Sport Trapani o un nuovo bando

Il Comune ha revocato il campo Roberto Sorrentino al Trapani Calcio. Il bando per il campo di gioco, infatti, non era ancora stato firmato e il fallimento della società granata ha portato alla decisione della Giunta dopo aver letto la relazione presentata dalla funzionaria Grazia Maria Giuffrè.

Nella scorsa settimana, avevamo sottolineato come nonostante il campo non fosse nelle disponibilità di alcuna società sportiva, venivano effettuati ugualmente allenamenti.

Il Trapani Calcio vinse il bando emanato due anni fa per la gestione del Sorrentino (dove già era presente dopo l’affidamento) per mezzo punto sull’Accademia Sport Trapani, ma, da allora, non ha mai firmato il contratto che avrebbe dato il via ai cinque anni, più una proroga di tre, per la gestione dell’impianto, restando all’interno della struttura in regime di prorogatio, come disposto dall’allora commissario straordinario Francesco Messineo, il quale aveva previsto la proroga proprio in vista del bando.

Ora la decisione definitiva della Giunta: la revoca della aggiudicazione definitiva alla società sportiva Trapani Calcio. Ma ancora non è chiaro se si scorrerà la graduatoria o se verrà fatto un altro bando.

Infatti, la stessa funzionaria “chiede” alla Giunta cosa fare tra le sue proposte. Nero su bianco: “chiedere alla Giunta comunale apposito Atto di Indirizzo su come intende procedere per la gestione e custodia dell’impianto sportivo, stante la presente revoca”.

Nella relazione, la funzionaria spiega come l’impianto sia senza rete elettrica. Le motivazioni della revoca sono presenti nella relazione: “il mancato invio da parte dell’aggiudicatario di una qualsiasi documentazione circa l’eventuale regolarità della medesima società, ha determinato l’impossibilità di procedere alla positiva verifica dei requisiti di carattere generale nei confronti della società Trapani Calcio”.

Adesso la Giunta dovrà decidere: l’Amministrazione procede a dichiarare la decadenza del Trapani, ma con riserva di poter decidere se aggiudicare la gara al concorrente che segue in graduatoria, in questo caso l’Accademia Sport Trapani.