Cala la qualità della vita in provincia di Trapani

TRAPANI – La provincia di Trapani si piazza al 96° posto della classifica sulla qualità della vita contenuta nel 14° rapporto annuale di ItaliaOggi realizzato in collaborazione con l’università “La Sapienza” di Roma. Le province italiane in cui la qualità della vita è buona o accettabile scendono a 42 contro le 45 dello scorso anno, mentre salgono a 61 quelle in cui la qualità della vita è risultata scarsa o insufficiente. Al primo posto della classifica si conferma la provincia di Trento. Siciliane tutte sotto la sufficienza: su 103 posizioni la prima è Ragusa (67), seguita da Agrigento (89), Siracusa (91). Il capoluogo di regione, Palermo, è al 94° posto, Caltanissetta al 95°, Trapani al 96°, Catania al 97°, Enna al 99° e Messina al 100°. La tendenza al peggioramento  – già riscontrata nella realizzazione dell’indagine dello scorso anno – riguarda non solo l’area insulare e meridionale del Paese ma anche quella centrale con Napoli penultima. Tiene la qualità della vita nei grandi centri urbani del Nord – con Torino che sale di una posizione, alla 46ª e Milano che recupera 7 posti, dal 46° al 39°. Perde ben undici posizioni Roma che si piazza al 62° posto.