Bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio, la Procura di Marsala chiede rinvio a giudizio per quattro persone

Il procedimento nasce dalla vicenda del fallimento della Acquasplash srl

La Procura della Repubblica di Marsala ha avanzato richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di Carmelo Giannilivigni, Rosa
Leone, Nicola Caruso e Alfredo Galbo, indagati per bancarotta fraudolenta, distrazione documentale, autoriciclaggio e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Non si procederà, invece, per Epifanio Napoli, amministratore unico di una delle imprese coinvolte nell’inchiesta, morto durante la fase delle indagini preliminari.

Secondo gli inquirenti, gli imputati avrebbero distratto l’intero complesso aziendale della Acquasplash srl trasferendolo, senza contropartita, alla New Acquasplash srl, oltre che liquidità di cassa appartenenti alla prima società, causando così un danno patrimoniale rilevante e aggravando il deficit fallimentare.

Avrebbero anche compiuto atti fraudolenti sui beni dell’Acquasplash per sottrarsi al pagamento delle imposte dovute e sottratto parte delle scritture contabili della società fallita, impedendo così la ricostruzione del patrimonio della società Si ipotizza, infine, che avrebbero cagionato il fallimento della Acquasplash attraverso operazioni dolose, consistite nella progressiva omissione del pagamento delle imposte.

L’attività investigativa, delegata dalla Procura marsalese alla Direzione Investigativa Antimafia di Trapani e ai finanzieri della Sezione di polizia giudiziaria della Procura, è culminata nel mese di maggio 2022 con l’esecuzione di un sequestro preventivo per un valore complessivo di 450 mila euro (costituito da denaro, quote societarie, beni mobili ed immobili) nei confronti degli indagati, amministratori di diritto e/o di fatto delle società attive nel settore ricreativo/balneare e già titolari dell’omonimo parco acquatico di Campobello di Mazara.

I successivi accertamenti hanno fatto emergere un deficit fallimentare complessivo pari a 2.401.664 euro.
L’udienza preliminare dinanzi al gip del Tribunale di Marsala è stata fissata per il 4 novembre prossimo.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Da martedì 16 la prima fase riservata agli abbonati
Potrà accedere agli impianti solo 10 minuti prima dell'inizio e dovrà uscire non oltre i 10 minuti dal termine delle partite
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
I curatori, Marco di Capua, Giordano Bruno Guerri e Pasquale Lettieri, presenteranno i capolavori esposti
Ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2026
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio