Arriva il “Tres”

PACECO – In vista dell’entrata in vigore nel 2013 di una nuova tassa che servirà per coprire dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e di altri servizi indivisibili denominato “tributo comunale sui rifiuti e sui servizi”. I dipendenti del Comune di Paceco addetti al front-office della tassa rifiuti solidi urbani hanno partecipato, assieme alla responsabile del Settore finanziario Antonina Lidia Cognata ed all’assessore ai Tributi Antonella Luppino all’incontro-studio gratuito, organizzato dall’Anutel in collaborazione con l’Ifel (Fondazione Anci). Il nuovo tributo porterà all’eliminazione di tutti gli attuali prelievi per coprire i costi di smaltimento dei rifiuti (Tarsu, Tia1, Tia2) e sarà  più oneroso per i cittadini dell’attuale tassa rifiuti ed operativamente più problematico dell’Imu in quanto ingloberà in sé sia la tassa commisurata al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani sia una maggiorazione, che potrà oscillare da un minimo di 0,30 al massimo di 0,40 euro per metro quadrato, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili erogati alla cittadinanza (servizi di polizia locale, anagrafici, di illuminazione pubblica, di manutenzione verde e strade).