Ammissione bambini agli asili nido comunali, domande entro il 31 maggio

Domande entro il prossimo 31 maggio per l’ammissione dei bambini al di sotto dell’età di tre anni agli asili nido comunali di Trapani. Sono aperti i termini per la presentazione delle domande, per un totale di 185 posti, che dovranno essere presentate all’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune a Palazzo D’Alì. Gli asili nido comunali sono quelli di viale Marche, via Canale Scalabrino, via Santa Maria di Capua e via Marino Torre.

Il servizio base offerto per l’anno 2019/2020 (da settembre a giugno) è quello che va dalle ore 7.45 alle ore 14.15, esclusi i giorni festivi e i sabati, con sospensione dell’attività
educativa per le festività natalizie e pasquali. Le famiglie potranno scegliere, in relazione a singole
motivate necessità, uno o più dei seguenti servizi diversificati: servizio con durata prolungata fino alle ore 17,45 dal lunedì al venerdì; servizio dalle ore 7,45 alle ore 14,15 il sabato; servizio estivo per il mese di luglio dalle ore 7,45 alle ore 14,15 dal lunedì al venerdì.

Sono ammessi a fruire del servizio i bambini in età compresa tra i tre mesi e i tre anni anche se da
compiere durante l’anno di frequenza e che pertanto potranno usufruire del servizio sino a conclusione
dell’anno educativo (2019/2020), sempre che siano residenti nel comune di Trapani e con almeno un genitore o un tutore esercente la potestà
genitoriale anch’esso residente nel comune di Trapani o si trovino in situazione di preadozione o in
affido familiare, purché la famiglia accogliente sia residente nel Comune di Trapani; siano non residenti, con priorità per i residenti nei comuni del Distretto socio-sanitario D50, purchè
almeno uno dei genitori svolga attività lavorativa nel comune di Trapani. In questo secondo caso le domande di ammissione dei bambini potranno essere accolte, nell’ordine di presentazione, solo dopo avere soddisfatto le domande dei residenti nel territorio comunale di Trapani.

Le tariffe mensili per la fruizione del servizio asilo nido vengono determinate in base all’ISEE – con scadenza 31/12/2019, del nucleo familiare e alla tipologia di servizio scelto. Nel caso di genitori coniugati ma con diversa residenza anagrafica, il reddito complessivo su cui calcolare la retta sarà quello del nucleo familiare con entrambi i genitori.

Analogamente si procederà nel caso di genitori non coniugati, che fanno parte di due diversi nuclei familiari, salvo i casi in cui la potestà genitoriale è attribuita a uno solo dei genitori o a carico di un solo genitore.
Le tariffe mensili, per l’anno educativo 2019/2020 sono state determinate in base alla deliberazione della giunta comunale n. 81/2014 pubblicata sul sito internet del Comune di Trapani www.comune.trapani.it – amministrazione aperta – delibere.

È prevista la riduzione della retta per i casi per la frequenza del nido di più fratelli, la retta mensile relativa al primo figlio viene calcolata intera mentre quella del secondo e successivi viene ridotta del 30% per tutto il periodo di contemporanea
frequenza; per i primi cinque giorni di inserimento al nido la retta mensile dovuta è ridotta del 50%.
La riduzione relativa a più figli dovrà essere espressamente chiesta dagli utenti all’atto della domanda di iscrizione. La retta di frequenza deve essere versata anticipatamente e comunque non oltre il 5 di ogni mese.