Alcamo, domani inaugurazione della mostra “Schiavi di Hitler”

“Internati militari italiani schiavi di Hitler: storia memoria testimonianze”, venerdì 19 gennaio mostra e convegno al centro Congressi Marconi

Sarà inaugurata venerdì 19 gennaio alle ore 9:30 al Centro Congressi Marconi, la mostra dedicata ai prigionieri della seconda guerra mondiale; nel pomeriggio, invece, a partire dalle 16:30 ci sarà il convegno dal titolo “Internati Militari Italiani schiavi di Hitler storia memoria e testimonianze”, alla manifestazione saranno presenti il Sindaco Domenico Surdi e l’assessore alla cultura Donatella Bonanno.

La mostra “Schiavi di Hitler” proposta dall’Associazione Culturale Stella Alpina, con il patrocinio dell’assessorato alla cultura, intende rompere il silenzio, raccontare l’esperienza degli IMI, divulgare una pagina di storia ancora poco conosciuta della seconda guerra mondiale: la vicenda degli Internati Militari deportati nei lager del Reich dopo l’8 settembre del 1943; si ricorda che dei circa 800.000 militari imprigionati, più di 650.000 si rifiutarono di aderire alla Repubblica sociale italiana e di continuare la guerra al fianco dell’alleato nazista: la loro disobbedienza è stata un’altra forma di Resistenza rimasta in ombra per tanti anni.

La mostra presenta una cartina con la distribuzione dei lager, pannelli descrittivi, disegni e fotografie realizzati da alcuni internati militari, cartoline della posta del prigioniero, un’istallazione in ricordo della vita negli Stammlager e del lavoro coatto e documenti che fanno parte dell’archivio della famiglia alcamese De Blasi, i cui fratelli Giuseppe e Andrea furono deportati nei campi nazisti. E sarà proprio la prof. Pietra De Blasi, presidente dell’associazione Stella Alpina, ad illustrare, venerdì mattina, la mostra dove saranno presenti, fra gli altri, un gruppo di studenti delle scuole alcamesi.

Nel pomeriggio ad introdurre i lavori della conferenza sarà Silvana Giacone, mentre a relazionare ci saranno esperti di storia contemporanea, oltre alle letture di brani scelti dalle pagine dei libri Scorze di patate, Il soldato e il poeta dell’autrice Pietra De Blasi e dal libro Diario clandestino di Giovannino Guareschi.

Durante la conferenza verrà consegnata ai familiari, in particolare al nipote Dario Stellino, una pergamena in memoria dell’alcamese Baldassare Eterno, insignito della medaglia d’onore concessa ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti, durante il secondo conflitto mondiale.

L’obiettivo principale dell’iniziativa è quello di sensibilizzare e diffondere, soprattutto tra le nuove generazioni, il valore della Cultura della Memoria, al riguardo l’associazione Stella Alpina intende valorizzare, in campo nazionale e internazionale, il contributo portato alla causa della libertà dai partigiani e dagli antifascisti, perché ricordare i caduti e la Resistenza non è solo memoria del passato, ma esercizio del presente per guardare al futuro.

La mostra si potrà visitare venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 gennaio ore 9.30 – 12.30 – 15.30 18.30.

Trapani a secco, l’assessore spiega [AUDIO]

La situazione del servizio idrico nel territorio comunale
Scambiare la nostra vita in cambio di oggetti feticci ci rende più felici?
Producer francese da oltre 9 milioni di ascoltatori mensili, oltre 1 miliardo di streams totali e numerosi dischi d'oro e di platino
Saranno presenti cinque unità e mezzi fino al prossimo 13 settembre
Degustazioni di vini e prodotti alimentari, incontri con i produttori e masterclass con un percorso artistico suggestivo

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Camminare in silenzio, concentrandosi sull’ascolto dell'ambiente e la propria presenza in esso
Gallerie d’arte, spazi creativi e atelier di artisti aprono le porte ai visitatori
Con quattro vele, arretra Pantelleria che quest'anno si ferma a tre
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali