Alcamo, ancora disagi nell’erogazione idrica

ALCAMO – Ancora disagi in città per i lunghi turni di erogazione dell’acquedotto comunale. L’acqua attualmente arriva nelle case degli alcamesi con una cadenza di ben sei giorni. L’amministrazione comunale conta di poter usufruire dell’acqua del dissalatore di Trapani a partire dalla prossima settimana per fronteggiare l’emergenza ma sottolinea l’esigenza di allestire un piano delle acque. Nel frattempo sono partiti i lavori di manutenzione della rete idrica interna per un ammontare di circa 90 mila euro. Si parla, inoltre, di ottenere allacciamenti alle fonti di Inici e Montescuro per incrementare la portata della fornitura idrica. Siciliacque ha garantito che, entro il prossimo mese di marzo, Alcamo potrà ottenere il collegamento con la condotta di Montescuro: si tratta di 70 litri al secondo, per un costo che dovrebbe essere di 70 centesimi di euro per metro cubo.