Aggravamento del Daspo e avviso orale del questore per due tifosi del Marsala

Un provvedimento di aggravamento del Daspo sportivo, per la durata di altri tre anni, è stato emesso dal questore di Trapani nei confronti di un soggetto di Marsala, già colpito dal provvedimento interdittivo nel 2019. In occasione dell’incontro di calcio Marsala-Acireale tenutosi il 29 settembre 2019, infatti, l’uomo si era reso responsabile – insieme ad altri – di una sassaiola contro la tifoseria avversaria.

Il marsalese recentemente è stato tratto in arresto differito perché, in occasione dell’incontro calcistico Marsala–Mazara (disputatosi a porte chiuse in ossequio alle vigenti disposizioni anti COVID) è stato trovato nelle immediate vicinanze dello stadio, in violazione dei divieti impostigli.

Per effetto del nuovo provvedimento non potrà assistere alle competizioni sportive per 7 anni e dovrà continuare a presentarsi negli uffici del Commissariato di PS in occasione di tutti gli incontri che il Marsala disputerà in casa e fuori.
Lo stesso soggetto, per la reiterazione della condotta e altri reati – di cui negli ultimi mesi si è reso responsabile, tra cui alcune truffe – è stato anche sottoposto al provvedimento dell’Avviso Orale con cui l’Autorità provinciale di P.S. lo invita a tenere una condotta conforme alla legge.

Un altro aggravamento è stato disposto, invece, dal questore di Palermo nei confronti di un altro tifoso marsalese, già sottoposto a Daspo per la durata di tre anni. In onccasione di una partita giocata fuori casa dalla compagine lilibetana, l’uomo aveva acceso fumogeni in un’area di servizio dell’autostrada A19 ora, invece, sempre durante il derby Marsala–Mazara in cui è stato tratto in arresto differito dalla Polizia insieme all’altro tifoso – ha violato i divieti impostigli e perciò, per la durata di altri tre anni (sette in totale) avrà anche l’obbligo di firma presso il Commissariato durante gli incontri di calcio casalinghi e non potrà seguire le partite in trasferta. Anche lui – per le ripetute violazioni commesse – è stato raggiunto dall’avviso orale dal questore.