A Favignana si proietta il film Picciridda di Paolo Licata dal libro di Catena Fiorello

Sarà proiettato venerdì prossimo, 13 settembre, alle ore 21, all’Arena di Cava Sant’Anna a Favignana, il film “Picciriddra”, tratto dal romanzo d’esordio di Catena Fiorello e girato a Favignana lo scorso mese di novembre da Paolo Licata. Il regista sarà presente assieme ad alcuni attori che vi hanno preso parte. L’iniziativa rientra nell’ambito dei festeggiamenti del Santissimo Crocifisso, Patrono dell’isola. Il delicato e potente film di Licata è stato presentato in concorso alla 65^ edizione del Taormina Film Fest e si è aggiudicato il Premio Cariddi d’Argento per la miglior sceneggiatura, scritta dallo stesso Licata e da Catena Fiorello con la collaborazione di Ugo Chiti, e due menzioni speciali per le interpreti Lucia Sardo e Marta Castiglia.

Durante la cerimonia di premiazione, il presidente della giuria, Oliver Stone, aveva pubblicamente lodato la grande interpretazione dell’attrice protagonista, Lucia Sardo, e il lavoro del regista per la realizzazione di un film così intenso e delicato. Ambientato nell’isola di Favignana negli anni Sessanta, “Picciridda” è la perfetta rappresentazione dell’infanzia come età della vulnerabilità. La storia si ispira ai tanti tristi episodi realmente accaduti in quegli anni e in quei luoghi, e al tempo stesso richiama fortemente un parallelo con le realtà di oggi; di emigrazione, abbandono e prevaricazione degli adulti sui bambini.

Esaminando il fenomeno dell’emigrazione passiva, Picciridda narra la storia di Lucia, una bambina di 10 anni i cui genitori decidono di emigrare in Francia lasciandola in Sicilia con nonna Maria, una donna rigida e anaffettiva, incapace di manifestare i propri sentimenti a causa dei traumi e delle delusioni che la vita le ha procurato.

Col passare dei mesi l’esistenza di Lucia si popola di persone e affetti. La curiosità la spinge verso gli uomini, un mondo misterioso da cui stare alla larga (come dice la nonna) o tutto da scoprire (come pensa Lucia). Uno di loro nasconde un terribile segreto sul quale Lucia non smette di indagare, anche a costo di mettersi nei guai. In un contesto sociale spietato, la piccola protagonista paga un prezzo molto alto, ma continua a lottare con tutte le forze per uscirne fuori con dignità e ottimismo.

Nel cast dell’opera prima del regista palermitano ci sono Lucia Sardo, Ileana Rigano, Katia Greco, Tania Bambaci, Loredana Marino e, per la prima volta sullo schermo, la piccola Marta Castiglia. Il film è stato prodotto da Alba Produzioni – Panoramic Film e Moonlight Pictures con il sostegno del Comune di Favignana, distribuzione Europictures.

“Paolo Licata è riuscito a interpretare perfettamente i sentimenti e l’idea della storia che ho voluto raccontare – ha detto Catena Fiorello, nei giorni scorsi a Favignana per ritirare il premio 91023-Eccellenze delle isole Egadi – realizzando un capolavoro; un’opera che ritengo migliore del mio stesso libro. Lo ringrazio per l’efficacia con cui mi ha regalato questa grande emozione”.

“Favignana ospita in anteprima il film che ha emozionato tutti i presenti al Festival di Taormina e che, siamo certi, colpirà allo stesso modo gli isolani”, commenta il sindaco Giuseppe Pagoto che prosegue: “Un lavoro importante realizzato con la passione che la storia meritava. Sarà un momento di profonda unione per tutti noi, una video proiezione a cui invito tutti e che resterà impressa nelle nostre emozioni”.
Il film è stato premiato anche all’Ortigia Film Festival aggiudicandosi il Premio del Pubblico e la menzione speciale della giuria.