È sotto gli occhi di tutti lo stato in cui versa il marciapiede che divide le due corsie di Corso P. Mattarella, dove le mattonelle sono tutte divelte a causa delle radici e dei tronchi delle palme ivi piantumate.
Tale stato potrebbe causare cadute accidentali per i cittadini, in particolare per quelli più anziani. Con il passare del tempo i danni aumentano e quindi anche i costi che dovrà sopportare il Comune di Trapani, con aggravio quindi per la collettività, per il ripristino dello stato dei luoghi.
Chiediamo quindi che l’amministrazione  intervenga in primo luogo a tutela della pubblica incolumità oltre che per motivi di decoro urbano.
Inoltre segnaliamo come diversi marciapiedi della città, in particolare le traverse della via Fardella, Villa Mokarta e centro storico, siano al limite della praticabilità per la presenza di deiezioni canine.
Ci chiediamo che fine abbia fatto la convenzione con l’associazione di volontari che prevedeva controlli e sanzioni per i proprietari  dei cani che sporcavano.
Anche in questo caso chiediamo il pronto intervento dell’amministrazione comunale contro chi sporca e nuove misure idonee a limitare il problema, quale ad esempio sacchetti posizionati sulla pubblica via e appositi cestini. Una soluzione quest’ultima adottata in numerosi comuni italiani in particolare del centro nord Italia.
Fonte: Il circolo Diventerà Bellissima Trapani Erice