MARSALA. Dopo le dimissioni dell’allenatore Ignazio Chianetta, a parlare in esclusiva per trapanisi.it è il Dg del Marsala Calcio Mimmo Li Causi. Abbiamo voluto chiedergli i reali motivi delle dimissioni del tecnico, come la società sta attraversando questo delicato momento e chi potrebbe essere il futuro allenatore degli azzurri.
Mimmo Li Causi, vi aspettavate le dimissioni di Chianetta?
No, sono state un fulmine a ciel sereno. Già domenica pomeriggio, subito dopo la partita contro l’Igea Virtus, Chianetta mi ha prospettato le sue intenzioni lasciandomi di stucco. 
Quindi la società era soddisfatta dei risultati della squadra?
In parte. Fermo restando che siamo al di fuori della zona play-out, la Serie D non è l’Eccellenza o la Prima Categoria. La squadra l’abbiamo costruita insieme in estate ed eravamo soddisfatti della sua composizione, non può essere che alcuni giocatori si siano adesso rivelati non adatti alla categoria. 
C’erano allora dei problemi tra l’allenatore e lo spogliatoio?
Ripeto, la Serie D è un campionato impegnativo. È compito dell’allenatore rimediare o migliorare i comportamenti dei giocatori in campo, purtroppo questo campionato non lascia scampo. Basta una leggera flessione e le squadre avversarie si fanno sotto. Se ad esempio un’azienda non rende per quanto dovrebbe, non si possono scaricare le responsabilità sui dipendenti. Chi gestisce è sempre il primo responsabile.
Ma Chianetta è anche uno dei fondatori di questa società…
Ammiro il suo gesto di tirarsi indietro per il bene della squadra e della società ma non può, e non deve, lasciare il nostro sodalizio. Ha fatto tanto affinché questo progetto diventasse realtà e un incarico da dirigente è il minimo per lui.
Chi arriverà dopo Chianetta?
Non abbiamo fretta, vogliamo decidere con calma. La squadra è affidata a Vincenzo Giannusa, un giovane che sta muovendo i suoi primi passi da allenatore ma è molto preparato. Non è detto che non sarà lui a sedere in panchina contro il Locri.
Volete prendervi molto tempo?
È tutto in mano al Coordinatore del Settore Tecnico Umberto Calaiò. Gli ho chiesto una rosa di nomi dalla quale scegliere il futuro allenatore ma con condizioni ferree. Il prossimo allenatore deve sposare il nostro progetto e lavorare con il gruppo che già c’è, è fuori da ogni discussione rivoluzionare questa squadra. 
Calaiò è un uomo di calcio e con tanta esperienza…
Umberto ci dà un grande supporto e vi anticipo che a breve diventerà il Direttore sportivo del Marsala.